Espandi menu
cerca
Vita di Pi

Regia di Ang Lee vedi scheda film

Recensioni

L'autore

EightAndHalf

EightAndHalf

Iscritto dal 4 settembre 2013 Vai al suo profilo
  • Seguaci 234
  • Post 59
  • Recensioni 1027
  • Playlist 35
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Vita di Pi

di EightAndHalf
6 stelle

Non si capisce da che parte Ang Lee voglia stare, tra concessioni ai gusti del pubblico fino a saggi veramente profondi sull'uomo posto di fronte agli avvenimenti imprevedibili della vita. In realtà è sempre stato un regista commerciale, che smercia cinema di qualità ma per tutti, e sarebbe anche una buona cosa, ma a molte cose deve rinunciare (sebbene non lo faccia mai notare). "Vita di Pi" riflette sulla vita e sulla verità, sulla fede e sulla fantasia, oltre ad essere un elegante manifesto di adorazione nei confronti della natura in tutti i suoi aspetti. Il Pi del titolo sopravvive ad un naufragio e vive per mesi su una barca con una tigre, con cui riesce a creare una difficilissima intesa (senza che però si arrivi a conclusioni macchinosamente fantasiose, proprio perché uno degli insegnamenti è la triste distanza che intercorre fra uomo e animale), e passa un sacco di avventure in cui la sofferenza è da associare alla visione della grandiosità della natura, finché non sopravvive, e può raccontare la sua storia. E' nel racconto l'aspetto più interessante del film, che per certi versi lo avvicina a "Big Fish" di Tim Burton: scegliamo noi se credere alle storie, ma non sono per forze false illusioni o "bugie" nel vero senso della parola, ma frutto della forza della mente umana. Quindi la natura non è soltanto quella dell'animale, ma anche quella dell'uomo e della sua magnifica mente. Lee d'altra parte non tiene conte dei dark side di questa concezione: l'uomo è essenzialmente buono, essenzialmente ingenuo, e certo doveva fare ben altro per riassumere tematiche così grandi e racchiuderle nella storia di un solo uomo (per giunta un adolescente in crescita), anche se posto di fronte a eventi straordinari. La qualità è sufficiente, ma è solo sufficiente perché in molti ambiti l'intera opera è insufficiente. Resta lo spettacolo delle immagini, alla larga da ipocrisie varie.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati