Espandi menu
cerca
Chronicle

Regia di Josh Trank vedi scheda film

Recensioni

L'autore

zombi

zombi

Iscritto dal 21 luglio 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 97
  • Post 13
  • Recensioni 1652
  • Playlist 277
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Chronicle

di zombi
6 stelle

i liceali americani e i loro problemi. di sicuro devono averne svariati, visto le stragi che si sussegguono nelle scuole o fuori. andrew soprattutto è messo veramente male. maltrattato da tutti, fuori e dentro casa, sembra veramente sull'orlo del suicidio. ha un cugino che si chiama matt che cerca di aiutarlo, ma poi una volta a scuola non gli tende la mano che dovrebbe. interviene in suo aiuto steve un ragazzo bello, sportivo e che ha successo. una sera, ad una festa, dopo l'ennesimo scontro con un bullo(anche perchè andrew gira continuamente e fastidiosamente con una telecamera)viene portato da steve e matt in un buco nel terreno a filmare cos'hanno trovato. il difetto del film purtroppo è la sua brevità. poco più che 80 minuti sono troppo pochi per sviluppare un film che parla del disagio dei giovani che si trasforma in una storia di super eroi con conseguente pazzia che ne fa svalvolare uno. il personaggio di andrew avrebbe potuto essere benissimo un villain dè l'uomo ragno. e in effetti andrew impazzisce perchè la vita ha veramente deciso di accanirsi contro di lui. e il solo modo che ha per essere accettato dai coetanei è quello di saper fare cose fuori dal comune, assimilate però mediante un oggetto alieno non identificato, ma strano forte, che li contamina tutti e tre e li rende super. se per steve e matt è solo un sontuoso accessorio ad una carriera scolastica ben avviata, invece per andrew è semplicemente tutto quello che lo rende vincente. non tutto però va come deve andare. ovviamente gli effetti collaterali si fanno sentire e soprattutto i comportamenti sconsiderati di andrew provocano incidenti su incidenti, aldilà delle sue reali intenzioni. quando però la madre malata terminale muore e il padre ne approfitta per scaricargli addosso tutta l'acredine possibile, andrew in coma all'ospedale per una tentata rapina per raccimolare i soldi per le medicine che la pensione d'invalidità del padre(dico!!!! ma la sfiga!!!) non riescono più a comprare, si risveglia cattivo come una vipera cornuta del gabon e mette a ferro e fuoco la città. le ragioni possono esserci tutte, ma quando un ragazzo come andrew si sente onnipotente perchè sa di poter tenere in pugno chiunque(dopo magari anni di angherie, isolamento)grazie ai super poteri che ha acquisito come vere e proprie armi, l'inevitabile è la tragedia. se gli americani hanno saputo sviluppare bene un filone, secondo me è quello giovanil-scolastico. anche nei casi non più felicemente riusciti, c'è una ricercata originalità che non guasta. 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati