Espandi menu
cerca

Trama

Nella storia del calcio del XX secolo esiste una storia d'ombra che ha finito con l'assumere l'alone della leggenda: il Mondiale di calcio disputato nel 1942 in Patagonia, Argentina, e mai riconosciuto dagli organi ufficiali. Per anni non si è conosciuto neanche il nome della squadra vincitrice del torneo, eppure l'evento veniva ricordato spesso da testimonianze eccellenti. Per scoprire cosa sia successo realmente, i registi Garzella e Macelloni vanno fino in America del Sud per raccontare una vicenda in cui la passione sportiva si intreccia con l'epopea anarchica di quegli anni della storia mondiale.

Note

Cinegiornali farloccchi, fotografie fintamente d’epoca, figurine dei partecipanti, addirittura la complicità di pezzi da novanta del calcio: il film scorre tra leggenda e realtà, senza però chiarire del tutto le sue motivazioni di fondo. In buona fede, crediamo che Garzella e Macelloni abbiano voluto riflettere sulla capacità del cinema di produrre e oggettivare miti, trasfigurando la materia storica (il conflitto, il fascismo, i Mondiali di Calcio) per elevarla a uno statuto epico fatto di amori, patriottismo e sfida ai regimi. Anche per questo, provare accondiscendente simpatia per la pellicola è atto istintivo.

Commenti (1) vedi tutti

  • Un film assolutamente da vedere. Non vi dico altro.

    commento di contemalfido
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

GIANNISV66 di GIANNISV66
7 stelle

Un conte dalle improbabili origini e dalla altrettanto improbabile residenza (la Patagonia) che impegna tutto quello che ha per organizzare il campionato del mondo di calcio mentre il resto del pianeta è sconvolto da una guerra mondiale.  E poi un cineoperatore di origini italiane, talmente ingegnoso da farci pensare sia stato uno dei fondatori dell'ACME, principale fornitrice… leggi tutto

2 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

La storia di per sè è architettata bene e con gusto: si parte da una base verosimile e le si costruiscono attorno ipotetici sviluppi più o meno credibili, conditi da qualche dettaglio - anche anonimo, tanto meglio - che aiuta a rendere l'intera trama inappuntabile. Purtroppo però è verso la metà del documentario che Macelloni e Garzella, anche sceneggiatori (prendendo spunto dal racconto… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

2018
2018

Film in o sulla Patagonia

Redazione di Redazione

Lista di film che hanno per soggetto o che sono ambientati in Patagonia, nella Terra del Fuoco, estrema propaggine meridionale del continente sudamericano, divisa tra Argentina e Cile. Storie spesso di solitudine, di…

leggi tutto
2014
2014

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

La storia di per sè è architettata bene e con gusto: si parte da una base verosimile e le si costruiscono attorno ipotetici sviluppi più o meno credibili, conditi da qualche dettaglio - anche anonimo, tanto meglio - che aiuta a rendere l'intera trama inappuntabile. Purtroppo però è verso la metà del documentario che Macelloni e Garzella, anche sceneggiatori (prendendo spunto dal racconto…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
2013
2013

Recensione

GIANNISV66 di GIANNISV66
7 stelle

Un conte dalle improbabili origini e dalla altrettanto improbabile residenza (la Patagonia) che impegna tutto quello che ha per organizzare il campionato del mondo di calcio mentre il resto del pianeta è sconvolto da una guerra mondiale.  E poi un cineoperatore di origini italiane, talmente ingegnoso da farci pensare sia stato uno dei fondatori dell'ACME, principale fornitrice…

leggi tutto
2012
2012

Recensione

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista
6 stelle

Da una frase di Osvaldo Soriano, contenuta nel racconto Il figlio di Butch Cassidy, prende forma l’idea che, in video, la Storia sia più malleabile di quanto non possa essere sui libri, materia immobile e insindacabile. «I Mondiali del 1942 non figurano in nessun libro di Storia, ma si giocarono nella Patagonia argentina». La boutade dello scrittore, nei rivoli delle immagini in movimento,…

leggi tutto
Recensione
Uscito nelle sale italiane il 28 maggio 2012
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito