Trama

L'attore tedesco Henrik Höfgen, mattatore sulla scena e nella vita entra in una profonda crisi quando Hitler assume il potere in Germania. Ma la sua sete di successo gli fa superare tutti i suoi problemi. Henrik trova anzi delle giustificazione per scendere a patti con il potere nazista. Ben presto diventa uno dei favoriti di Göring e un esponente di primo piano del teatro dell'epoca.

Note

È il film che ha consacrato la fama dell'attore austriaco Klaus Maria Brandauer. L'ungherese Szabo trae le vicende di Höfgen da un romanzo di Klaus Mann, figlio di Thomas, morto suicida nel 1949. E' un drammone barocco e simbolista, da esportazione (e infatti vinse l'Oscar come miglior film straniero), ma è il miglior film di Szabò.

Commenti (1) vedi tutti

  • Bel film sul teatro e il rapporto tra potere e arte, lussuoso, interessante, ben recitato. Szabo ritornerà molti anni dopo sul tema con A torto o a ragione, meno riuscito. Finale splendido, visivamente quasi fantascientifico. 8

    commento di kotrab
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

spopola di spopola
8 stelle

Ci sono dei titoli che al di là del loro valore intrinseco, anche per una indubbia capacità da parte di chi li ha concepiti di aver saputo “annusare” l’aria, uscendo in perfetta sintonia con quelli che potrei definire “i bisogni emotivi del momento”, riescono ad avere nell’immediato (tanto per intenderci, il tempo “fuggevole” - … leggi tutto

3 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

riorob di riorob
6 stelle

Vista l'ambientazione, il periodo in cui è stato scritto il film, la pesantezza della situazione e la lunghezza penso si possa definire un buon film. Poco noioso. Le prospettive non erano delle migliori ma alla fine si esce fuori contenti e anche un pò coinvolti da un attore veramente particolare. Voto 6,5. Storie piccole in storie grandi. leggi tutto

1 recensioni sufficienti

2021
2021

IL TEATRO NEL CINEMA

articolotre di articolotre

Amo il Teatro, che a modesti livelli ho anche fatto, e trovarlo a volte abbinato all'altro piacere del Cinema mi da una grande gioia. Questa passione, senz'altro condivisa da molti, mi ha portato a scegliere una…

leggi tutto
2016
2016

HEIL HITLER ? NO GRAZIE !

pippus di pippus

Carissimi coutenti, mi sento in dovere di ringraziarvi tutti per l’inaspettata adesione a quella che normalmente si dovrebbe definire recensione ma che, nel caso specifico, sarebbe più opportuno ritenere…

leggi tutto
2014
2014

Faustiana

CALVAL di CALVAL

Da quando l'uomo ha conosciuto i limiti della propria condizione ha tentato di superarli. La complessa e contrastata figura di Faust, imbonitore e ciarlatano o forse serio uomo di scienza, dotato di conoscenze e…

leggi tutto
Playlist
2012
2012

Recensione

will kane di will kane
8 stelle

"Caso" cinematografico dei primissimi anni Ottanta,"Mephisto" guadagnò l'Oscar come miglior film straniero,lanciò sul piano internazionale l'austriaco Klaus Maria Brandauer,che prese parte poi a grosse produzioni come "Mai dire mai" e "La mia Africa",ed altri film,e fece conoscere il regista ungherese Itsvan Szabò:da un romanzo del figlio di Thomas Mann,Klaus,il racconto di un attore teatrale…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2011
2011
2010
2010

Recensione

spopola di spopola
8 stelle

Ci sono dei titoli che al di là del loro valore intrinseco, anche per una indubbia capacità da parte di chi li ha concepiti di aver saputo “annusare” l’aria, uscendo in perfetta sintonia con quelli che potrei definire “i bisogni emotivi del momento”, riescono ad avere nell’immediato (tanto per intenderci, il tempo “fuggevole” - …

leggi tutto
2009
2009

Recensione

riorob di riorob
6 stelle

Vista l'ambientazione, il periodo in cui è stato scritto il film, la pesantezza della situazione e la lunghezza penso si possa definire un buon film. Poco noioso. Le prospettive non erano delle migliori ma alla fine si esce fuori contenti e anche un pò coinvolti da un attore veramente particolare. Voto 6,5. Storie piccole in storie grandi.

leggi tutto
Recensione
2004
2004

bei ricordi

mariofot di mariofot

Un paio di film sono stati poco visti o stroncati dalla critica(zuppa.. un sogno...) , magari a qualcuno viene voglia di scoprirli. 3 possono fare parte della storia del cinema (mahnattan, c'era una volta, mephisto),…

leggi tutto
Playlist
2002
2002

Recensione

AK di AK
8 stelle

E' un film intenso, complicato e complesso, esteticamente gradevole. Porta un tema difficile ed importante con lucidità e convinzione, riuscendo a non essere mai noioso. E men che meno retorico. Brandauer furoreggia in istrionismo lasciando trasparire la luminosità del genio.

leggi tutto
Recensione
Locandina
Foto
1982
1982
1981
1981
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito