Trama

Michele, uomo delle pulizie, e Ioan, clandestino rumeno, condividono un appartamento a Roma e la fatica di combattere la ferocia della società. Michele vorrebbe che tra loro ci fosse qualcosa di più: ma il destino li dividerà, favorendo Ioan - che ha l'occasione unica di diventare un modello a Milano - e travolgendo invece Michele, sempre più solo e indebitato...

Note

Due schegge di due sistemi - il capitalismo occidentale e il (defunto) comunismo del blocco ex-sovietico -, esistenze al margine e con il contratto a termine, precarie anche nei sogni e negli affetti. Sempre più attuale la morale: «Se non hai qualcuno che ti aiuta, sei straniero in patria».

Commenti (6) vedi tutti

  • In questo film pieno di sentimenti quello che maggiormente funziona sono la genuinità e la semplicità adottate nel trattare i rapporti umani senza cadere in inutili strepitii. La regia è lineare e convincente, bravi gli interpreti: un film che non si dimentica. Voto: 8

    commento di francaraccio
  • Un buon film sull'immigrazione e non solo

    commento di fornarolo
  • Stringato, graffiante, attualissimo. Gran bel film. Voto 8

    commento di jeffwine
  • Voto 7!

    commento di Mr Blonde
  • Un piccolo goiello che ovviamente è passato praticamente inosservato. Una bella storia di amicizia e "normale" tristezza che guarda con occhi impietosi a ciò che siamo diventati. E' una storia d'amore per un sogno che ormai non abita più qui. Bello.

    commento di Mulligan71
  • Magari riuscire a vederlo questo film…pagherei qualsiasi cosa per vederlo da qualche parte…ma che accidenti di distribuzione hanno fatto?

    commento di kappadue83
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

barabbovich di barabbovich
8 stelle

Inizia e finisce con un lutto la storia di Ioan (Gabia), bella faccia pulita che ricorda quella di Jovanotti,  partito dalla Romania alla ricerca di un po' di fortuna in Italia. Arrivato nel Belpaese in quella congiuntura storica indecorosa e interminabile puntellata dalle voci off falsamente rassicuranti di Ratzinger e Berlusconi, il ragazzo passa tutta la trafila dell'immigrato… leggi tutto

13 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

supadany di supadany
6 stelle

VOTO : 6,5. Non mi ha conquistato anche se è senza dubbio un film interessante che riesce in buona parte ad uscire da tanti, troppi, luoghi comuni propri di un cinema che indaga sul sociale, pur incappando, abbastanza clamorosamente, in altri. E’ piaciuto tanto a tanti, probabilmente perché, nel piccolo microcosmo del cinema italiano impegnato, riesce a distinguersi,… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

2017
2017
2012
2012
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso il 26 febbraio 2012 su Rai 5
Trasmesso il 21 febbraio 2012 su Rai 5
2011
2011

Recensione

barabbovich di barabbovich
8 stelle

Inizia e finisce con un lutto la storia di Ioan (Gabia), bella faccia pulita che ricorda quella di Jovanotti,  partito dalla Romania alla ricerca di un po' di fortuna in Italia. Arrivato nel Belpaese in quella congiuntura storica indecorosa e interminabile puntellata dalle voci off falsamente rassicuranti di Ratzinger e Berlusconi, il ragazzo passa tutta la trafila dell'immigrato…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Trasmesso il 6 settembre 2011 su Rai Movie
Trasmesso il 12 agosto 2011 su Rai Movie

Recensione

slim spaccabecco di slim spaccabecco
8 stelle

Spesso si è stranieri anche in patria. Il motto è ancora più vero oggi, e il film anche. Chi sta peggio tra stranieri che arrivano fuggendo dalla miseria o italiani che nella miseria ci vivono senza essere visti? A voi spettatori l'ardua sentenza, anche se il punto di vista del regista sembra chiaro.

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2010
2010

Recensione

supadany di supadany
6 stelle

VOTO : 6,5. Non mi ha conquistato anche se è senza dubbio un film interessante che riesce in buona parte ad uscire da tanti, troppi, luoghi comuni propri di un cinema che indaga sul sociale, pur incappando, abbastanza clamorosamente, in altri. E’ piaciuto tanto a tanti, probabilmente perché, nel piccolo microcosmo del cinema italiano impegnato, riesce a distinguersi,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2009
2009
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Perle del giovane cinema italiano

luca82 di luca82

Negli ultimi anni ho molto amato alcuni film di giovani registi italiani che sono (diventati) più o meno noti al grande pubblico. Considero le pellicole inserite in questa playlist delle vere e proprie perle del…

leggi tutto

Recensione

nip76 di nip76
8 stelle

Bel film,onesto,realistico e non ipocrita.Storia piena di disperazione in cui tutto a cominciare dai sentimenti e dai sogni vengono soffocati per evitare il rischio di essere fagocitati dalla competitività estrema della società odierna.Anche i buoni per stare in questo mondo debbono mettersi la maschera dei cattivi ma è un gioco che porta alla autodistruzione.Chi rimane…

leggi tutto
Recensione

Recensione

bradipo68 di bradipo68
8 stelle

Due storie di ordinario precariato alla periferia romana.Due stranieri in Italia,senza lavoro,senza riconoscimento di ruoli all'interno della società se non quello di essere zavorre per il nuovo che avanza.Ma mentre uno dei due,Ioan,viene dalla Romania in cerca di un sogno(e si scontra con una realtà assolutamente priva di prospettive se non quella fatta di lavoretti saltuari…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

kotrab di kotrab
6 stelle

Una storia che tira in ballo numerosi temi, dal lavoro all'immigrazione, dalla politica all'amicizia, dall'amore al marketing, con stile sobrio, efficace per un'ora ma smarrito nell'ultima parte. Complessivamente però anche superficiale, date alcune frasi superflue di filosofia alla buona. 6

leggi tutto
Recensione

Roma

Redazione di Redazione

Difficile dire cosa sia stata Roma per il cinema - e non solo per quello italiano - senza cadere nella retorica e nei luoghi comuni. Solo poche città al mondo (Parigi, New York, forse Londra) hanno saputo occupare lo…

leggi tutto
Playlist

Recensione

emmepi8 di emmepi8
8 stelle

Amoroso ci ritenta e come regista a distanza di circca dieci anni e ci riesce in pieno; fa dimenticare la storia incolore e artificiosa dell'esordio; si accompagna con lo sceneggiatorre Filippo Ascione e compone una storia che si distacca abbastanza da quelle che sono le aspettative su un tema come questo. Basso costo, ma nessuno se ne accorge e qui sta la bravura del regista che sa sfruttare…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Disoccupazione

Redazione di Redazione

Una taglist dolente, che parla di disoccupazione, di lavoro che non c'è, di precariato. Temi duri, difficili, che di recente hanno attraversato il cinema italiano trasversalmente ai generi: dal documentario sino alla…

leggi tutto
Playlist

Rivoluzione

Redazione di Redazione

Esce il monumentale film di Soderbergh sul Che, impossibile resistere al desiderio di mettere tutto a soqquadro con una bella taglist sulla Rivoluzione. Il tema è chiaro e facile. Qui si parla di ribaltare il mondo,…

leggi tutto
Playlist

Treni

Redazione di Redazione

Da quando hanno iniziato a fischiare le loro "blue notes" nelle praterie americane, i treni si sono impressi nell'immaginario di Hollywood e del mondo intero. Difficile che il loro binari non corressero paralleli a…

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito