Espandi menu
cerca
A casa nostra

Regia di Francesca Comencini vedi scheda film

Recensioni

L'autore

barabbovich

barabbovich

Iscritto dal 10 maggio 2006 Vai al suo profilo
  • Seguaci 79
  • Post 7
  • Recensioni 3218
  • Playlist 4
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su A casa nostra

di barabbovich
7 stelle

"I soldi danno alla testa", dice un'infermiera al suo giovane marito, passato da magazziniere a prestanome per conto di uno speculatore finanziario. I soldi sono il centro di gravità dell'ennesimo film impegnato di Francesca Comencini, nel quale - in una Milano inguardabile - si incrociano le vite di vari personaggi: un capitano di Finanza (Valeria Golino) che sta alle costole del banchiere senza scrupoli (Zingaretti), che ha un'amante con velleità da letterina (Chiatti). La ragazzina per vendetta finisce a letto con il magazziniere, che viene reclutato per un sordida operazione finanziaria. Ma c'è anche l'impiegato a una pompa di benzina che si invaghisce di una prostituta e una coppia anziana, i genitori del ragazzo di cui Valeria Golino è innamorata.
Film corale di stampo altmaniano, a metà strada tra Crash e L'aria serena del'Ovest, A casa nostra è un'efficace istantanea per raccontare l'Italia dell'inizio del terzo millennio, dove contano denaro e apparenza ma dove continuano a resistere valori e morale. La troppa carne al fuoco (ci sono i temi dei sentimenti, della genitorialità, c'è il risvolto giallo, la prostituzione, le adozioni facili, eccetera) tolgono limpidezza a un film di forte impatto.
Da applausi quasi tutto il cast, con la Golino, Zingaretti e Battiston davvero da ovazione.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati