Espandi menu
cerca
I fratelli Grimm e l'incantevole strega

Regia di Terry Gilliam vedi scheda film

Recensioni

L'autore

zombi

zombi

Iscritto dal 21 luglio 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 97
  • Post 13
  • Recensioni 1652
  • Playlist 277
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su I fratelli Grimm e l'incantevole strega

di zombi
6 stelle

adesso che non odio più monica bellucci(che ho passato questa invidia feroce che avevo nei suoi confronti)sono contento di avere visto l'ultimo film di terry gilliam e dire tranquillamente che insomma da brazil a me terry gilliam non piace( in data 08.12.05 faccio una correzione se non altro per me stesso, visto che almeno un altro film degno di nota l'ha fatto... IL BARONE DI MUNCHAUSEN sicuramente è degno della sua fama di folle visionario. potrei dirlo anche di TIMEBANDITS ma oramai sono decenni che è sparito dai palinsesti). avrei guardato volentieri il suo don chisciotte, visto che lost in la mancha non mi è dispiaciuto, ma non sarebbe nemmeno un progetto abortito, comunque, i fratelli grimm... c'è qualcosa che strusa e che non convince e non è sicuramente l'idea del film. anzi l'idea del film mi è molto piaciuta. i francesi che invadono la germania alla fine del 700, i fratelli grimm che campano in quel casino truffando ingenui villaggi di contadinotti,facendogli credere che li liberano da streghe e troll. la realtà e la fantasia che si intersecano continuamente sperando magari di sfuggire alla tremenda realtà della guerra e della morte scappando in un mondo terribile, ma fatato. un pò quello che succedeva nel meraviglioso film di miyazaki. il castello aveva una porta e girando un pomello si raggiungevano altri posti e mondi. truffa dopo truffa i due imbroglioni vengono alla fine catturati e spediti in un villaggio per cercare di svelare l'arcano sulla sparizione di una decina di giovani fanciulle. il villaggio di persone stravolte dalla sparizione delle loro figlie è abitato da persone sporche, brutte e coi denti marci. ma per incanto c'è una bella fanciulla coi denti più bianchi del bianco, così come del resto anche i fratelli grimm che non hanno una carie. dico di soldi ne spenderanno, ma almeno ingiallire un pò i denti, o anche nelle favole the make up of the make up artists deve rendere tutti più belli del reame?... la foresta incanta ma per poco. gli alberi si spostano e sanno anche essere minacciosi, ma l'incanto non sboccia, latita e alla fine rimane sepolto sotto agli strati di foglie marce. si accusa il finto, il set sa di plastica e di effetti digitali venuti un tanto al chilo. c'è troppa rincorsa alla battutella, allo humour al far sorridere e quando invece si vuol affrontare i problemi tra fratelli sanno di rancido come i copioni più risaputi. e la strega, l'incantevole strega che campeggia con la sua bella figura e col nome sul manifesto italiano, non incanta. è un'attesa vana e quando arriva si rimane delusi, con poco o niente da stringere tra le dita della fantasia. quello che non va non è certo lo smalto più bianco del bianco dei denti dei protagonisti che se si limitassero a quelli della strega potrei anche scusarlo per via di un incantesimo, ma è la magia che non c'è. sembra un giocattolone della disney pronto per il dvd collector's edition del natale che è alle porte. peccato un'occasione sprecata.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati