Espandi menu

cerca
Col cuore in gola

Regia di Tinto Brass vedi scheda film

Recensioni

L'autore

hallorann

hallorann

Iscritto dal 7 ottobre 2009 Vai al suo profilo
  • Seguaci 90
  • Post 12
  • Recensioni 517
  • Playlist 15
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Col cuore in gola

di hallorann
8 stelle

(P)Op Art e fumetto dal marchio Brass

COL CUORE IN GOLA è un divertissement fatto con pochi e significativi elementi. Un’autentica Op Art. Da un romanzo dello sceneggiatore Sergio Donati, Tinto Brass imbastisce un non giallo mutuato dalla penna e collaborazione di Guido Crepax. Fumetto e arte pop si fondono in varie situazioni smorzando le regole del noir, o perlomeno le poche regole acconsentite dal regista. Godard è ancora un modello, ma all’ideologia il regista veneziano preferisce l’anarchia.

 

Londra è la cornice suggestiva che ben si sposa per la vicenda e nella quale si muovono il sempre in parte Jean Louis Trintignant ed Ewa Aulin, la bella bambolina beffarda. Qualche citazione che fa pendant, le musiche di Armando Trovajoli con la trainante Love Girl e il montaggio geniale di Brass stesso. Un marchio di fabbrica appreso dall’amico Kim Arcalli, che Tinto personalizza con numerosi stacchi, caleidoscopi su personaggi e curiosità.

 

Rivisto oggi COL CUORE IN GOLA lo si apprezza con gusto, grazie proprio al riconoscibilissimo tratto del montatore e sembra quasi di vedere tutto il suo cinema a venire.

 

Locandina

Col cuore in gola (1967): Locandina

 

Jean-Louis Trintignant

Col cuore in gola (1967): Jean-Louis Trintignant

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati