Espandi menu
cerca
S.W.A.T - Squadra speciale anticrimine

Regia di Clark Johnson vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Marco Poggi

Marco Poggi

Iscritto dal 5 settembre 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 23
  • Post 7
  • Recensioni 1245
  • Playlist 120
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su S.W.A.T - Squadra speciale anticrimine

di Marco Poggi
5 stelle

Il reparto di cecchini della polizia californiana, dopo la serie tv del 1975, che si ricorda soprattutto per l'iconica sigla iniziale di Barry de Vorzon ottiene il suo film sul grande schermo.

Il reparto di cecchini della polizia californiana, dopo la serie tv del 1975, con attori come Steve Forrest e Robert Urich, che si ricorda soprattutto per l'iconica sigla iniziale di Barry de Vorzon  ottiene il suo film sul grande schermo, ma non è proprio un capolavoro, anzi non si avvicina nemmeno a "ARMA LETALE 4",(il meno riuscita dellaa quadrilogia scritta da Shane Black - solo i primi due capitoli - e diretta da Richard Donner), secondo me. Già l'inglese Colin Farrell (assunto dalla produzione nel periodo quando si credeva che l'attore potesse avere una grande carriera a Hollywood) che interpreta il super-agente di polizia americano tutto d'un pezzo è fuori parte, mentre quasi tutto il resto del cast non lascia il segno (persino il rapper LL Cool J, che, però, troverà molta più fama partecipando al serial tv "NCIS - LOS ANGELES", affiancando l'ex-Robin Chris O'Donnell), a esclusione della dura Michelle Rodriguez (a cui le manca qualche scena d'azione-azione, perché la figlia piccola da accudire ce l'ha già) e del solito Samuel L. Jackson, che, ricopre il ruolo che fu di Steve Forrest.. Jeremy Renner mette dell'ironia nel suo poliziotto (traviato), ma praticamente anticipa lo stesso personaggio che farà anche in "THE AVENGERS" (avere un mitra, o fucile di precisione è per lui come avere arco, faretra e le  frecce di Occhio di Falco con  la differnza  che aveva 10 anni in meno). Il fatto che in tempi recenti si sia trovata la formula giusta per rilanciare in televisone lo show sulla Swat, con Shemar Moore di "CIMINAL MINDS" al posto di  Samuel l. jackson, alza leggermente le quotazioni di questo film, che, però rimane uno pseudo-episodio lungo tv, con dei polizxiotti così guasconi che si divertono a cantare il vecchio motivetto tv mentre stanno al bar, o al ristorante. Il franchise cinematografico ha avuto un seguito direct to video, con un altro cast, io mi sono fermato a questo e, a quanto pare ho fatto bene.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati