Espandi menu
cerca
The Double-D Avenger

Regia di William Winckler vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Marco Poggi

Marco Poggi

Iscritto dal 5 settembre 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 22
  • Post 7
  • Recensioni 1235
  • Playlist 120
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su The Double-D Avenger

di Marco Poggi
3 stelle

Riunione delle dive prosperose dei film di Russ Meyer, in un film camp e assurdo sui supereroi che attinge ai prodotti della Troma, mettendoci allusioni sessuali e strizzate d'occhio a Wonder Woman e Superman. Purtroppo il risultato è sconcertante, anche perché il film è la fiera del brutto, a partire delle protagoniste che non sono più giovani.

 Riunione di Kitten Natividad, Haji e Raven de La Croix, tre fra le dive prosperose dei film di Russ Meyer, in un film camp e assurdo sui supereroi che attinge ai prodotti della Troma, mettendoci allusioni sessuali e strizzate d'occhio a Batman (quello ingenuo e scanzonato degli anni'60), Wonder Woman e Superman. Purtroppo il risultato è sconcertante, anche perché il film, che vede la barista Kitten Natividad, presa di mira da un gestore di un locale di spogliarelliste killer e trasformata in una supereroina, ma è la fiera del brutto, a partire delle protagoniste che non sono più nel fiore degli anni come un tempo. Gran parte delle attrici sono, infatti, sui 50/60 anni e, purtroppo, si notano i pessimi lavori di chirurgia plastica, che le star si sono rifatti al viso, ai seni e altrove. Guardando i costumi di scena, poi, quello che delude è proprio quello da supereroina di Kitten Natividad, mentre stupisce l'assenza di scene di nudo (ma non troppo). Mega-trash, fatto con due lire, a cui si è tirata indietro la grande Tura Satana, di "FASTER PUSSYCAT KILL KILL"! Raven de La Croix, star di "UP - LE DELIRANTI AVVENTURE EROTICHE DELL'AGENTE MARGO'", si ritaglia il simpatico cameo della dottoressa che suggerisce a Kitten Natividad di fare il viaggio esotico che "la cambierà per sempre", per guarire da un tumore al seno, mentre Haji di "FASTER PUSSYCAT KILL KILL!" è una delle te spogliarelliste killer. Follia di un regista che è l'ombra di Russ Meyer, arrivata in ritardo di almeno trent'anni.    
 

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati