Espandi menu
cerca
Trapianto, consunzione e morte di Franco Brocani

Regia di Mario Schifano vedi scheda film

Recensioni

L'autore

tafo

tafo

Iscritto dal 26 febbraio 2009 Vai al suo profilo
  • Seguaci 26
  • Post 1
  • Recensioni 402
  • Playlist 1
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Trapianto, consunzione e morte di Franco Brocani

di tafo
8 stelle

Un film dadaista perchè distrugge il senso di tutto quello che incontra dimostrandone la sua insiginificanza. I discorsi sono dialoghi sovrapposti senza capo ne coda irricevibili per pura volontà di esserlo e non tanto per l'incapacità di chi deve ascoltare. La cacofonia del film mi riporta ( non so dire precisamente perchè) ai dibattiti politici di oggi divisi tra l'ipocrisia moralistica della sinistra e la mancanza totale di dignità personale della destra. Il risultato appare infatti inascoltabile, la società dello spettacolo può mostrare il suo  vero volto, ovvero la insopportabile successione di informazioni, suoni e rumori umani che alla fine ti lasciano più stupido e cattivo di prima. Il regista pedina l'artista Franco Brocani tra lande desolate, manifestazioni politiche e interviste senza domande. La morte del titolo è alla fine l'accettazione che le cose che ci circondano lentamente ci corrodano senza toccarci veramente, dove due ragazzi possono discutere di anarchia e comunismo senza arrivare ad una conclusione, dove si può attraversare una manifestazione senza essere visto, dove le nostre mani possono diventare artistiche senza volerlo. Quello che resta è un senso di vuoto, mancanza di qualcosa che ci possa guidare, di un discorso che ci possa effettivamente spiegare perchè le risposte più semplici, più dirette, pù umane cè le da un ciclista di quegli anni anche se abbiamo troppa puzza sotto il naso per fargli veramente delle domande. Nel 1969 la società è spettacolo, la vita è arte perchè ha raggiunto livelli di nichilismo, di caoticità, di irrazionalità e di bruttezza da cui non si torna più indietro.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati