Espandi menu
cerca
La società della neve

Regia di Juan Antonio Bayona vedi scheda film

Recensioni

L'autore

port cros

port cros

Iscritto dall'8 settembre 2013 Vai al suo profilo
  • Seguaci 46
  • Post 4
  • Recensioni 631
  • Playlist 18
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su La società della neve

di port cros
8 stelle

80° MOSTRA INTERNAZIONALE D'ARTE CINEMATOGRAFICA DI VENEZIA - FILM DI CHIUSURA

 

Nel 1972 un aereo che trasportava una squadra di rugby uruguaiana cadde sulle Ande e i superstiti all'impatto sopravvissero oltre due mesi sui ghiacciai cibandosi dei cadaveri dei compagni morti.

Si tratta di una vicenda nota e già portata sul grande schermo da Hollywood nel 1993 con Alive di Frank Marshall. Questa volta sono i sudamericani stessi a farne un film, prodotto da Netflix e affidando la regia allo spagnolo J.A. Bayona.

 

scena

La società della neve (2023): scena

 

Ne viene fuori una pellicola di alto impatto emotivo, che ci rende partecipi di quel dramma umano, soffermandosi sulle personalità dei vari sopravvissuti, sulla loro reazione al dramma che li ha travolti, alle condizioni estreme in cui tengono duro e alla paura di morire, sui tentativi infruttuosi di contattare la civiltà via radio, sui dilemmi morali circa la liceità di cibarsi dei propri amici per salvarsi la vita, sul senso della vita e di una morte come quella che incombe ogni giorno su di loro e che si porta via alcuni di sopravvissuti iniziali prima dell'insperato salvataggio degli ultimi diciassette.

 

Bayona sa dosare il ritmo e la tensione, anche tramite un montaggio azzeccato, per far scorrere fluidamente le due ore e mezza di durata. Per rendere il film più realistico possibile, ha girato per quattro mesi le scene in sequenza sulle Ande e sulla Sierra Nevada spagnola , con gli attori che man mano dimagrivano, seguiti da un nutrizionista. Un cast corale per concedere il giusto spazio a ciascuno dei diversi personaggi, senza concentrarsi in maniera particolare su uno od alcuni "eroi". La "società" titolo fa riferimento alla profonda solidarietà che si crea tra i sopravvissuti e che è fattore fondamentale per la loro incredibile salvezza.

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati