Espandi menu
cerca
La vera storia di Jack lo Squartatore - From Hell

Regia di Allen Hughes, Albert Hughes vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Baliverna

Baliverna

Iscritto dal 10 luglio 2009 Vai al suo profilo
  • Seguaci 92
  • Post 4
  • Recensioni 1766
  • Playlist 26
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su La vera storia di Jack lo Squartatore - From Hell

di Baliverna
8 stelle

E' un film cupo, ambientato in una Londra squallida e sporca, e non mancano le scene di violenza e di sangue, tanto che il titolo originale non appare inappropriato. Il fatto che siano a volte fuori campo (ma si sentano i rumori) o si intravveda più che vedere toglie poco alla loro crudezza. I quartieri popolari brulicano di prostitute, ubriaconi, drogati, criminali; i palazzi del potere sono forse più eleganti, ma il male che ivi succede non è minore di quello dei bassifondi. Del resto persino Buckingham Palace col suo lusso ha un aspetto piuttosto grigio e tetro. E il centro del male è la massoneria assieme alla corona...
Questo il ritratto della Londra del 1888 che fa questo film. I personaggi non sono approfonditi, ma questo non pesa negativamente, perché l'attenzione si concentra sulla trama e le indagini della polizia. Ci sono solo certe annotazioni sul protagonista interpretato da Johnny Depp. Fa uso di oppio e ha (o per avere) una specie di visioni mentali che riguardano i delitti dello squartatore. Solo che le visioni non sono mai veramente utili, perché non giungono in tempo o perché non riesce ad interpretarle. Questa è una caratteristica reale e comune alle persone che affermano di averle.
E' un film girato bene e piuttosto teso, abbastanza sgradevole, di cui riconosco i meriti ma che non mi ha appassionato. Comunque Depp si conferma un bravo attore. Quindi, per quanto mi riguarda, da vedere una sola volta. Mi rimane solo una domanda, visto che non sono informato sui fatti del film: è veramente la vera storia di Jack lo squartatore?

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati