Espandi menu
cerca
Codename: Foxfire - Slay it again, Sam

Regia di Corey Allen vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Marco Poggi

Marco Poggi

Iscritto dal 5 settembre 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 21
  • Post 7
  • Recensioni 1167
  • Playlist 119
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Codename: Foxfire - Slay it again, Sam

di Marco Poggi
6 stelle

Discreto film tv che apre "Codename: Foxfire" breve serie tv di spionaggio degli anni'80, con una Joanna Cassidy che, per vendicarsi del suo ex-amante che l'ha spedita in prigione, gli rovina un ricatto alla Bond, perché questi ha sottratto un missile da una base militare americana. La aiuta nell'impresa una ladra-acrobata e una pilota d'auto.

"Foxfire", affascinante spia quarantenne incastrata per un crimine che non ha commesso, viene richiamata in servizio  dal fratello del presidente americano per fermare il suo ex-fidanzato traditore, colpevole d'aver rubato, da una base miliyare americana, un percoloso missile atomico. Joanna Cassidy (la replicante Zhora nel "BLADE RUNNER", di Ridley Scott) cerca, quindi, vendetta contro il perfido David Rasche (apparso in "SLEDGE HAMMER - TROPPO FORTE"  e "FLAGS OF OUR FATHERS") , aiutato da una bella complice assassina e bombarola, come da buone tradizioni bondiane. Non manca la scena dell'eroina che fa il bagno dentro una vasca piena di bollicine, mostrando le gambe davanti a un John McCook pre-"BEAUTIFUL" , ubriaco ed infatuato di lei. Le scene d'azione e d'inseguimento, seppur centellinate, non mancano, come la tipica auto-ironia dei prodotti di metà anni'80. 

Gli sceneggiatori (fra cui c'era un giovane Joel Schumacher), con l'intento di portare negli anni'80  "CHARLIE'S ANGELS"  decidesero di cambiare il giallo-rosa originale con lo spionaggio, guardando alla vecchia serie televisiva di "MISSION: IMPOSSIBLE" e presentando una squadra  di tre bad girls che doveva essere, sulla carta,  la risposta femminile a "A-TEAM". Peccato che, oltre alla convincente Joanna Cassidy, nel cast fisso emergano il simpatico vice-presidente John McCook e l'impeccabile maggiordomo del vecchio, ma ancora bravo Henry Jones, invece che la ladra-acrobata di Sheryl Lee Ralph e la scatenata pilota d'automobili di Robyn Johnson.

"CODENAME: FOXFIRE: SLAY IT AGAIN, SAM", è, comunque, con i suoi limiti tv, una storia patinata e glamour che riesce ancora oggi ad intrattenere, presentando una New York ormai datata, fatta di uomini di potere che vivono in appartamenti di lusso, o ville fuori città, e spie in pelliccia e tacchi alti. Non male le location esotiche e balneari, che fanno da sfondo alla seconda parte del film. Ci si diverte, anche se il tutto non ha  garantito longevità al serial (solo 8 episodi). Arrivato anche in Italia, fra la metà degli anni'80 e l'inizio delgli anni'90.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati