Espandi menu
cerca
Jurassic World: Il dominio

Regia di Colin Trevorrow vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Antonio_Montefalcone

Antonio_Montefalcone

Iscritto dal 28 giugno 2022 Vai al suo profilo
  • Seguaci 14
  • Post 4
  • Recensioni 16
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Jurassic World: Il dominio

di Antonio_Montefalcone
4 stelle

Tra action-movie e spy-story, non convince pienamente.

Al sesto capitolo della celebre saga sui dinosauri o al terzo della nuova trilogia, torna alla regia di ''Jurassic World: Il dominio'' Colin Trevorrow (dopo la scivolata gotica di ''Il regno distrutto'' affidato al regista horror Juan Antonio Bayona), ma il film in questione non sembra comunque essere tra i più riusciti della serie.
E il difetto principale è proprio nella sceneggiatura, molto debole e lacunosa, e soprattutto ''già vista'' (le idee sono sempre quelle e riassumibili nell''incapacità dell''uomo di fermarsi in tempo di fronte alle possibilità delle scienza, riconoscendo i propri errori).
Lo script, strutturato su diversi piani narrativi (action-movie e spy-story), senza molte novità o sorprese, ruba idee un po'' ovunque, e non soltanto nelle pellicole precedenti di questa serie.
Tutto sembra essere giocato sull''effetto nostalgia, quello di ritrovare vecchi amici e soprattutto vecchie situazioni (immancabile anche l''inevitabile scontro finale tra il Tirannosaurus Rex e l''inedito Giganotosaurus, il «carnivoro più feroce di sempre»), citazioni e omaggi vari.
Ritornano persino Jeff Goldblum, Sam Neill e Laura Dern, i vecchi amici della vecchia saga, e sono in ottima forma, la chimica tra loro funziona, ed è un piacere rivederli.
L''opera, tra azione, ritmo, adrenalina e una dose corposa di dinosauri, è comunque godibile in sé; e ha i suoi unici punti di forza soltanto nell''aspetto tecnico sempre più ineccepibile (la realizzazione delle creature è decisamente realistica, studiata nei dettagli e ricorre ad un maggiore utilizzo di animatronics rispetto al capitolo precedente) e nelle sequenze più spettacolari e coinvolgenti, oltre che nel doveroso (seppur scontato) invito rivolto all''uomo di proteggere l''ambiente terrestre e imparare a convivere, nei limiti del possibile, con tutte le specie animali. Una tematica che si poteva approfondire di più.
In conclusione, la pellicola di Trevorrow offre sicuro intrattenimento anche se spesso sembra sbilanciato senza un equilibrio capace di creare un amalgama tra le varie situazioni che offre, chiedendo stavolta troppo in termini di sospensione dell''incredulità. Nella maggior parte dei casi la regia preferisce non rischiare e si appiattisce purtroppo su un linguaggio massimalista senza mai avere il pieno controllo del film nel suo insieme. Peccato.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati