Espandi menu
cerca
Il collezionista di carte

Regia di Paul Schrader vedi scheda film

Recensioni

L'autore

barabbovich

barabbovich

Iscritto dal 10 maggio 2006 Vai al suo profilo
  • Seguaci 72
  • Post 7
  • Recensioni 3022
  • Playlist 3
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Il collezionista di carte

di barabbovich
7 stelle

William Tellich (Isaac) ha passato otto anni e mezzo in un carcere militare, scontando la giusta pena per gli abusi e le torture di cui, con tanti altri, si è reso protagonista ad Abu Ghraib. Lì, l'uomo venne addestrato da un feroce colonnello (Dafoe) - con il placet di quel criminale di Rumsfeld (che compare in un breve filmato di repertorio) - che, con tanti altri, è passato indenne dalle forche caudine della giustizia. In carcere, William - che, nel frattempo, ha cambiato il suo nome in Tell, come il leggendario eroe svizzero - ha imparato a contare le carte (vedi il titolo originale), riuscendo a diventare un imbattibile giocatore d'azzardo su qualsiasi tavolo, pur accontentandosi di vincite modeste. Per lui tutto cambia dopo l'incontro con un ragazzo (Sheridan) che vuole vendicare la morte del padre, addestrato da quello stesso colonnello.
Dopo qualche lavoro più fiacco (First reformed, The Canyons), Paul Schrader - sotto l'egida produttiva di Martin Scorsese - torna a proporci uno dei suoi tanti personaggi borderline con un noir rarefatto, potente, elegantissimo, nel quale i fantasmi dell'oscuro passato del protagonista vengono restituiti allo spettatore in tutta la loro evidenza (le camere d'albergo rese asettiche da lenzuola bianche che avvolgono qualsiasi oggetto). Un film-denuncia su una delle pagine più nere della recente storia americana, ricostruita attraverso un efficace espediente visivo che contrappone le mostruosità mortifere di Abu Ghraib alle luci scintillanti e alla maestosità dei casinò di Las Vegas: tutto a simboleggiare le enormi contraddizioni di un intero Paese, epitomizzato da un fanatico russo che, al tavolo da gioco, veste costantemente a stelle e strisce.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati