Trama

Clim va a trovare in carcere Bebé, ingiustamente imprigionato da un poliziotto razzista (Bebé è nero), per dirgli che è incinta. I due si conoscono da sempre e anche i familiari sono di casa. Lo sfondo è Marsiglia, con i suoi vicoli e i suoi panni stesi, le sue razze e le sue forti contraddizioni. Sarà la madre della ragazza a trovare la testimone "invitata" a riconoscere Bebé e poi fuggita a Sarajevo, sua terra d'origine.

Note

La morale sembra suggerire il seguente assioma: l'unica risposta al mondo bastardo sono i figli. Ma la militanza dell'autore va oltre, con i buoni nettamente da una parte e i cattivi dall'altra, senza paura di esagerare. Affiatata la squadra degli attori: Ariane Ascaride è la moglie del regista (nonché protagonista di tutti i suoi film), Meylan è il suo miglior amico (nonché interprete di tutti i suoi film), Lare Raoust è una dolce e determinata Clim, Alexandre Ogou lo scultore innamorato di Bebé. Si evoca Léo Ferré (attraverso "Avec le temps") e si chiudono i pugni come in un film di Ken Loach.
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista
8 stelle

Clim va a trovare in carcere Bebé, ingiustamente imprigionato da un poliziotto razzista (Bebé è nero), per dirgli che è incinta. I due si conoscono da sempre e anche i familiari sono di casa. Lo sfondo - come sempre nei film di Guédiguian: vedi, per esempio, “Marius e Jeannette” (1996) - è Marsiglia, con i suoi vicoli e i suoi panni stesi, le sue razze e le sue forti ma vitali… leggi tutto

2 recensioni positive

2014
2014
2006
2006

Recensione

waitinginthesky di waitinginthesky
8 stelle

E' sicuramente cinema militante, ma animato da passione sincera. A tratti poetico, nelle stradine di una Marsiglia dove i più deboli hanno il cuore più grande. Lo stesso regista ha dichiarato di aver voluto una una storia in cui la tolleranza e la solidarietà fossero più forti del razzismo. E non si può negare al cinema il diritto di sognare...

leggi tutto
Recensione
2002
2002
Locandina
Foto
1999
1999

Recensione

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista
8 stelle

Clim va a trovare in carcere Bebé, ingiustamente imprigionato da un poliziotto razzista (Bebé è nero), per dirgli che è incinta. I due si conoscono da sempre e anche i familiari sono di casa. Lo sfondo - come sempre nei film di Guédiguian: vedi, per esempio, “Marius e Jeannette” (1996) - è Marsiglia, con i suoi vicoli e i suoi panni stesi, le sue razze e le sue forti ma vitali…

leggi tutto
Recensione
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito