Espandi menu
cerca
La congiura degli innocenti

Regia di Alfred Hitchcock vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Albus96

Albus96

Iscritto dal 26 marzo 2018 Vai al suo profilo
  • Seguaci 4
  • Post -
  • Recensioni 151
  • Playlist 2
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su La congiura degli innocenti

di Albus96
9 stelle

Un cadavere e un paesaggio arcadico; un cadavere e nessuna pietà; un cadavere e nessun orrore; un cadavere e nessun senso di colpa; un cadavere e una moglie tutto meno che desolata; un cadavere e due coppie che si innamorano intorno alla sua tomba; un cadavere e focaccine ai mirtilli. Spettacolo.

Trama: Nelle campagne del Vermont un bambino sente tre colpi di fucile. Un cadavere viene trovato da un vecchio capitano che crede di essere responsabile della morte dell'uomo mentre era a caccia. Senza batter ciglio decide di nascondere il corpo, credendo impossibile che le autorità accettino l'ipotesi di una sparatoria accidentale. Prima che possa portare a termine il suo piano, però, numerosi personaggi irrompono nella vicenda, tra cui un artista locale, una matura signorina e la moglie del defunto. I quattro seppelliscono e riesumano più volte il cadavere (che nascondono, trasportano e arrivano persino a lavare), nel frattempo ricercato dallo sceriffo...

 

Nonostante la soddisfazione di Hitch (che dichiarò più volte di sentirsi particolarmente affezionato a questo film), La congiura degli innocenti, negli Stati Uniti, fu un disastro. Probabilmente il pubblico era lontano dall'umorismo tutto inglese della Congiura degli innocenti; tant'è vero che il film fu invece accolto piuttosto bene in Gran Bretagna, sia dal pubblico sia dalla critica. Anche in Francia la Congiura riscosse un buon successo: a Parigi tenne il cartellone per ben sei mesi consecutivi.
"Tutto l'umorismo del film nasce da un unico meccanismo, sempre lo stesso, una specie di flemma esagerata; si parla del cadavere come se si trattasse di un pacchetto di sigarette", osserva Truffaut. "È il principio, niente mi diverte di più di questa comicità basata sull'understatement", conferma Hitchcock. Un evento terribile e dalle conseguenze potenzialmente drammatiche per ognuno dei protagonisti -ciascuno dei quali potrebbe essere l'assassino - viene rovesciato in una commedia degli equivoci dissacratoria e addirittura spietata.

"Nella Congiura degli innocenti tolgo i l melodramma dalla notte buia per portarlo alla luce del giorno", dice il regista. Ma fa anche dell'altro: toglie un morto dal chiuso di una stanza o di una tomba e ce lo pone davanti come se si trattasse, appunto, di un pacchetto di sigarette; una consapevole sfida al tabù che la morte costituisce per la nostra civiltà.

 

Commedia gialla divertentissima, rivalutato sempre più col passare degli anni. Bellissimo: 9/10

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati