Espandi menu
cerca
Wolf Call - Minaccia in alto mare

Regia di Antonin Baudry vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Marco Poggi

Marco Poggi

Iscritto dal 5 settembre 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 15
  • Post 6
  • Recensioni 993
  • Playlist 108
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Wolf Call - Minaccia in alto mare

di Marco Poggi
7 stelle

Film di guerra ambientato nelle profondità del mare, dove due sottomarini francesi si ritrovano a battagliare fra loro. Ad evitare il peggio c'è un tecnico capace di riconoscere suoni e rumori impercettibili con il sonar. Buona la prova del giovane protagonista, François Civil, seguito a ruota dal marinaio Omar Sy e dal capitano Mathieu Kassovitz.

Film di guerra ambientato nelle profondità del mare, dove due sottomarini francesi si ritrovano a battagliare fra loro. Ad evitare l 'ennesima apocalisse nucleare c'è un tecnico capace di riconoscere suoni e rumori impercettibili anche enza il sonar. Buona la prova del giovane protagonista, François Civil (soprattutto quando mostra i suoi limiti più che le sue doti) seguito a ruota dal marinaio di Omar Sy (attore  non più emergente che si dimostra anche qui bravissimo,oltre che un prezzemolo essenziale nei film moderni francesi, anche se qui cede il ruolo di protragnista ad un altro) e dal capitano di Mathieu Kassovitz (un ufficiale tutto d'un pezzo, attaccattissimo, come gli altri due protagonisti, al sottomarino che comanda). Un film francese che non ha nulla da invidiare ai prodotti americani del genere (si pensi a "CACCIA A OTTOBRE ROSSO", basato sul romanzo di Tom Clancy), anzi, supera in tensione l'inglese "HUNTER KILLER - CACCIA NEGLI ABISSI", con Gerard Butler e Gay Oldman, uscito qualche tempo fa..Non solo; qui la sensazione di claustrofia che vivono i marinai dentro quei sottomarini atomici viene raddoppiata, perché a soffrire fino all'ultimo non è un epuipaggio soltanto, ma due, perché è uno scontro fra due sottomarini francesi e forse questa è la novità di questi film che si svolgono a bordo di questi potenti mezzi anfibi. E se la Francia ce l'ha fatta ad essere alla pari della grande America, all'appello manca l'italia, che deve smacchiare quel "SOTTOMARINO PIU' PAZZO DEL MONDO" , commediola scollacciata del 1982 che di bellico non ha proprio nulla. Da vedere, nonostate il titolo americano, dato nella versione italiana.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati