Trama

Il primo giorno d'estate è anche l'ultimo giorno della vita di Claire Darling. Questo almeno è quello di cui è convinta la donna, che ha deciso di vendere le sue cose sul prato di casa. Mentre un'orda di curiosi e vicini per qualche spicciolo si accaparra qualcosa, ogni oggetto porta con sé l'eco della tragica e fiammante esistenza di Claire.

Approfondimento

TUTTI I RICORDI DI CLAIRE: GLI OGGETTI E I RICORDI DI UNA VITA

Diretto da Julie Bertucelli e sceneggiato dallo stessa con Sophie Fillières, Tutti i ricordi di Claire racconta la storia di Claire, una donna non più giovane che a Verderonne, un piccolo villaggio delll'Oise, il primo giorno d'estate si risveglia convinta di vivere l'ultimo giorno della sua vita. Decide di conseguenza di svuotare la sua abitazione e di svendere tutto senza distinzione alcuna, dalle lampade Tiffany all'orologio a pendolo da collezione. Ogni oggetto, da lei particolarmente amato, è il simbolo della sua tragica e affascinante esistenza (segnata anche dalla tragica morte di un figlio). Questa sua ultima follia finisce per riportare a casa Marie, la figlia che Claire non vede da oltre vent'anni a causa dell'ennesimo litigio.

Con la direzione della fotografia di Irina Lubtchansky, le scenografie di Emmanuel de Chauvigny, i costumi di Nathalie Raoul e Jürgen Doering, e le musiche originali di Olivier DaviaudTutti i ricordi di Claire è l'adattamento del romanzo Il cassetto dei ricordi segreti di Lynda Rutledge. A spiegare le ragioni dell'adattamento è la stessa regista: "Amo collezionare oggetti antichi. Sto male di fronte a un appartamento troppo vuoto e impazzisco per i mercatini delle pulci. Le persone che vendono oggetti usati non sanno che vendendo i loro beni si mettono a nudo: ogni oggetto rappresenta una porta aperta sulla loro storia dal momento che hanno ognuno un vissuto alle spalle. Il romanzo mi è stato regalato da una carissima amica, che ha colto a pieno nel segno. La storia trattava di temi a me molto familiari: complesse relazioni tra madre e figlia, morti che continuano a perseguitarci, oggetti e mobili che segnano l'esistenza e fungono da memoria sostitutiva, bugie, segreti e non detti a fin di bene...

La mia passione per gli oggetti ha alle spalle una lunga tradizione: le case in cui ho vissuto da bambina erano piena di souvenir di viaggi, cimeli di famiglia, reperti e oggetti da collezione. Ognuno di esso era il simbolo, la metafora di qualcosa a cui si era rimasti attaccati e dalla quale risultava a tutti difficile separarsi. Nonostante tutte le critiche che si possono fare a un comportamento quasi patologico, accumulare oggetti permette di tuffarsi nei ricordi e, con il passare degli anni, rovistare tra i demoni che si è lasciati alle spalle. In psicoanalisi, si sostiene che si collezionano oggetti per sentirsi vivi e respingere la morte: l'accumulazione diventa quindi il frutto delle incongrue esperienze della nostra vita. Per Claire vendere tutto è un atto folle: significa liberarsi di ciò che le ha permesso di resistere alle dure prove che la vita le ha riservato. Accettare che gli oggetti che ha comprato e su cui ha investito molto emotivamente vadano ad altri (non li vende a caro prezzo ma quasi li regala) e sopravvivano a lei stessa significa in primo luogo accettare di morire e fare i conti con la propria storia. Gli oggetti rappresentano uno scudo per una come lei che ha vissuto alla sua maniera, fuori dal mondo e senza regole, e che non è stata mai particolarmente tenera con chi le stava accanto, a cominciare dalla figlia. Vendere tutto vuol dire anche riconoscere i propri difetti o eccessi, far pace con i propri errori e riconciliarsi con la figlia: in una sola parola, liberarsi di quel passato che, a causa dell'Alzheimer, ricorda a modo suo".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Tutti i ricordi di Claire è Julie Bertucelli, regista, sceneggiatrice e attrice francese. Nata nel 1968, la Bertucelli ha studiato Filosofia all'Università e poi ha lavorato per dieci anni come assistente alla regia di lungometraggi, film per la tv e cortometraggi, affiancando cineasti affermati come… Vedi tutto

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
2019
2019
locandina
Foto
2018
2018
locandina
Foto
Catherine Deneuve
Foto
Catherine Deneuve
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito