Trama

Roman J. Israel è un avvocato della difesa che porta i suoi ideali tra le aule del sovraccaricato sistema giudiziario di Los Angeles. La sua esistenza procede tranquilla fino a quando una serie di eventi non sfida l'attivismo che ha definito la sua carriera.

Approfondimento

#END OF JUSTICE: NESSUNO È INNOCENTE -L'IMPORTANZA DI CREDERE IN QUALCOSA

Diretto e sceneggiato da Dan Gilroy, End of Justice: Nessuno è innocente racconta sullo sfondo del sistema giudiziario penale di Los Angeles la storia di un avvocato difensore, idealista e onesto, la cui vita viene del tutto capovolta dopo il venir meno del suo mentore, un'icona dei diritti civili. Quando poi Roman, l'avvocato, viene reclutato per unirsi a uno studio legale guidato da uno dei migliori ex studenti del suo mentore, l'ambizioso avvocato George Pierce, e stringe amicizia con una giovane campionessa di diritti civili, ne consegue una turbolenta serie di eventi che rimetterà in discussione quell'attivismo che da sempre ha contraddistinto la sua carriera.

Con la direzione della fotografia di Robert Elswit, le scenografie di Kevin Kavanaugh, i costumi di Francine Jamison-Tanchuck e le musiche di James Newton HowardEnd of Justice: Nessuno è innocente è il ritratto di un uomo complesso che ha speso la sua esistenza a combattere per i diritti degli altri piuttosto che occuparsi della propria. Ha spiegato a proposito Gilroy: "Per Roman il mondo è una zona di guerra: è come se non avesse mai abbandonato il fronte. Il suo impegno rappresenta sia una benedizione sia un peso. L'attivismo di cui si è reso protagonista richiede un enorme impegno emotivo ma dall'altro lato restituisce una certa dose di orgoglio: ha come la consapevolezza di essere parte importante del cambiamento che vuole vedere nel mondo, un posto che sta contribuendo in prima persona a rendere migliore. Uno degli elementi chiave di End of Justice: Nessuno è innocente è proprio questo: l'importanza di credere in qualcosa, con tutte le conseguenze che ne derivano. Nella sua parete, è esposta una foto di Bayard Rustin, il pioniere dei diritti civili, e spesso cita una sua frase: Lascia che l'ingiustizia ti faccia arrabbiare ma non lasciarti distruggere da essa. La questione di fondo che Roman affronta è semplice: sarà consumato dalla sua lotta contro l'ingiustizia o riuscirà a un certo punto a salvarsi? Con la scomparsa di William Henry Jackson, importante attivista, icona dei diritti civili e suo capo, per Roman ha inizio una crisi di coscienza che lo porta alla perdita di fiducia in tutto ciò che ha ritenuto fino a quel momento importante. Solo dopo u tragico errore, ritroverà la sua fede. Per tale ragione, la prima e l'ultima battuta del film sono le stesse: Roman sperimenta un arco completo, perdendo la fede e ritrovandola".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere End of Justice: Nessuno è innocente è Dan Gilroy, regista, sceneggiatore e produttore statunitense. Nato a Santa Monica, è figlio del premio Pulitzer Frank D. Gilroy, fratello del regista Tony e del montatore John, e marito del'attrice Rene Russo. Di origini italiane, irlandesi e tedesche, Gilroy ha… Vedi tutto

Commenti (1) vedi tutti

  • Modesto ma irreprensibile avvocato idealista - Denzel Washington con acconciatura afro (come Eddie Murphy in Norbit) - per una volta nella vita consegue un "illecito guadagno". Ciò lo indurrà all'autocritica sul concetto di colpa e giustizia. La prossemica da legal drama risulta funzionale a questo agile compendio di filosofia del diritto.

    commento di Leo Maltin
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

alan smithee di alan smithee
6 stelle

CINEMA OLTRECONFINE Il tragico destino occorso al suo principale, colpito da un infarto che lo ha reso come un vegetale, dopo che per anni l'uomo è stato a capo di un noto studio legale proteso alla difesa dei diritti dei più deboli, porta allo scoperto un indifeso e vulnerabile Roman J. Israel (un Denzel Washington adeguatamente trasformato, inquartato ed imbruttito), pingue… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

LAMPUR di LAMPUR
7 stelle

      Esaltazione, decadenza, redenzione e decorosa fine di un avvocato con occhio dedicato alle cause per i diritti civili, ex attivista, fa ora il lavoro oscuro in uno studio dove è socio di minoranza. Un infarto improvviso del socio lo costringe a presentarsi in aula, e la sua intransigenza morale farà saltare subito convenzioni e consuetudini.… leggi tutto

2 recensioni positive

Recensione

LAMPUR di LAMPUR
7 stelle

      Esaltazione, decadenza, redenzione e decorosa fine di un avvocato con occhio dedicato alle cause per i diritti civili, ex attivista, fa ora il lavoro oscuro in uno studio dove è socio di minoranza. Un infarto improvviso del socio lo costringe a presentarsi in aula, e la sua intransigenza morale farà saltare subito convenzioni e consuetudini.…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti

Recensione

nickoftime di nickoftime
8 stelle

Almeno in questa sede dimentichiamo il titolo del distributore italiano e consideriamo solo quello assegnato al film da Dan Gilroy. Lungi dall’essere una questione meramente filologica sostituire End of Justice - Nessuno è innocente con il più appropriato (e meno retorico) Roman J. Israel, Esq facilita la comprensione di un’opera che rischia di essere fraintesa se…

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 28 maggio 2018
locandina
Foto
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

alan smithee di alan smithee
6 stelle

CINEMA OLTRECONFINE Il tragico destino occorso al suo principale, colpito da un infarto che lo ha reso come un vegetale, dopo che per anni l'uomo è stato a capo di un noto studio legale proteso alla difesa dei diritti dei più deboli, porta allo scoperto un indifeso e vulnerabile Roman J. Israel (un Denzel Washington adeguatamente trasformato, inquartato ed imbruttito), pingue…

leggi tutto
Il meglio del 2017
2017
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito