Trama

Nella città di Los Angeles, il cui tasso di rapine in banca è il più alto del mondo, si intrecciano le esistenze di una squadra di agenti d'élite e della più famigerata gang di ladri, che pianifica un colpo ai danni della filiale locale della Federal Reserve Bank. Gli uomini capitanati da Nick O'Brien faranno di tutto per impedire a Ray Merrimen e ai suoi colleghi criminali di mettere le mani su oltre 30 milioni di dollari.

Approfondimento

NELLA TANA DEI LUPI: POLIZIOTTI E LADRI

Diretto da Christian Gudegast e sceneggiato dallo stesso con Paul Scheuring, Nella tana dei lupi segue sullo sfondo della caotica Los Angeles, la città con il più alto tasso di rapine in banca al mondo, l'intersezione delle vite dei componenti di un'unità d'élite del dipartimento della polizia della contea e di una banda di ladri, denominata i Fuorilegge, che con grande perizia sta pianificando un colpo ai danni della Federal Reserve Bank.

Con la direzione della fotografia di Terry Stacey, le scenografie di Kara Lindstrom, i costumi di Terry Anderson e le musiche di Cliff Martinez, Nella tana dei lupi riprende un classico stereotipo dei thriller d'azione, in cui poliziotti e ladri si confrontano rimescolando il confine tra il bene e il male. In particolar modo, la storia si concentra sulle dinamiche tra Nick O'Brien, il leader dei Regolatori, la squadra di agenti esperti in crimini impegnata a scovare chi si nasconde dietro una serie di furti ancora irrisolti, e Ray Merrimen, il leader indiscusso dei Fuorilegge che, con alle spalle una formazione militare, ha aiutato i suoi uomini a non farli catturare. "La storia di Nella tana dei lupi riflette il mondo in cui viviamo. Le persone hanno psicologie complesse, i confini tra buoni e cattivi non sono delineati in maniera così chiara come vorremmo e spesso la percezione di ciò che è giusto o sbagliato non è così netta, costringendoci a operare in zone grigie nell'affrontare le sfide della vita. Nella tana dei lupi nasce nella mia mente nel lontano 2002 quando, impegnato a leggere un saggio sulle rapine a Los Angeles, ho visto su un quotidiano una foto della Federal Reserve Bank e di un mucchio di soldi. Coniugando le due cose, ho cominciato a pensare a una vicenda in cui i criminali, atleti e militari, sono impegnati in furti che nascondono ragioni che vanno al di là del crimine e i poliziotti hanno un debole per l'alcol, la violenza e gli strip club, distanziandosi dagli archetipi degli eroi tradizionali. Ho creato così i Fuorilegge e i Regolatori, che per arrivare al cinema hanno impiegato più di 15 anni e sono stati sottoposti a varie revisioni dettate ovviamente dallo scorrere del tempo e dai progressi tecnologici", ha sottolineato Gudegast.

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Nella tana dei lupi è Christian Gudegast, sceneggiatore, regista e produttore esecutivo statunitense al suo debutto dietro la macchina da presa. Nato nel 1970 a Los Angeles, Gudegast sin dalla tenera età ha mostrato interesse per la fotografia e il cinema, anche grazie al padre Eric Braeden, attore di… Vedi tutto

Commenti (3) vedi tutti

  • Buona la regia, ma sprecata con personaggi che sarebbero sembrati stupidi anche negli anni 80, inseriti in una sceneggiatura insulsa. Evitate se potete!

    leggi la recensione completa di warrob
  • Chi me la spiega la scena in cui Merrimen entra in casa dove Big Nick ha passato la notte con una spogliarellista? E Merrimen chiede alla donna se ha detto a Big Nick quello che gli doveva dire.

    commento di valyfilm
  • Gerard Butler interpreta e produce questo film poliziesco dove recita nel ruolo di un energico poliziotto che tenta di sventare una grossa rapina in una banca di Los Angeles.

    leggi la recensione completa di Marco Poggi
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

alan smithee di alan smithee
4 stelle

Lavorare in banca a Los Angeles rappresenta un rischio davvero elevato, e la regia ci informa che statisticamente quel grande agglomerato urbano è la zona più soggetta a rapine al mondo. Ne seguiamo una, organizzata con gran destrezza da parte di un gruppo assai abile di malviventi che, prese in ostaggio tutte le persone presenti nell’istituto prescelto, organizzano una… leggi tutto

2 recensioni negative

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

nickoftime di nickoftime
6 stelle

La metropoli come nuova frontiera, capace di sostituire nell’immaginario collettivo quella reale e mitica immortalata dai Western americani è un lascito che viene dal cinema degli anni settanta e in particolare dai polizieschi dei vari Siegel e Friedkin. In questi film tra le altre cose spiccava il trattamento riservato alla figura del poliziotto, passato dall'essere eroe… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti

Recensione

warrob di warrob
4 stelle

Nel classico scontro poliziotto-ladro manca il personaggio buono in cui identificarsi: le mielose e infinite scene in cui il macho Nick gioca a fare il buon padre non convincono nessuno. Tutto il film e' uno sfoggio di bullismo e machismo, il poliziotto cattivo al di sopra delle regole e e che beve e fuma in continuazione, che non esita a bullare i piu' deboli (il…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 19 voti
vedi tutti

Recensione

Marco Poggi di Marco Poggi
6 stelle

Gerard Butler interpreta e produce questo film poliziesco dove recita nel ruolo di un energico poliziotto che tenta di sventare una grossa rapina in una banca di Los Angeles. La cosa interessante è che il finale non è così scontato e nasconde un colpo di scena molto divertente e, per certi versi riuscito. Non mancano le buone scene d'azione con lunghe sparatorie fra ladri e…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

alan smithee di alan smithee
4 stelle

Lavorare in banca a Los Angeles rappresenta un rischio davvero elevato, e la regia ci informa che statisticamente quel grande agglomerato urbano è la zona più soggetta a rapine al mondo. Ne seguiamo una, organizzata con gran destrezza da parte di un gruppo assai abile di malviventi che, prese in ostaggio tutte le persone presenti nell’istituto prescelto, organizzano una…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti

Recensione

nickoftime di nickoftime
6 stelle

La metropoli come nuova frontiera, capace di sostituire nell’immaginario collettivo quella reale e mitica immortalata dai Western americani è un lascito che viene dal cinema degli anni settanta e in particolare dai polizieschi dei vari Siegel e Friedkin. In questi film tra le altre cose spiccava il trattamento riservato alla figura del poliziotto, passato dall'essere eroe…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Uscito nelle sale italiane il 2 aprile 2018
locandina
Foto
Il meglio del 2017
2017
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito