C'est la vie - Prendila come viene

play

Regia di Eric Toledano, Olivier Nakache

Con Jean-Pierre Bacri, Jean-Paul Rouve, Gilles Lellouche, Vincent Macaigne, Hélène Vincent, Suzanne Clément, Judith Chemla Vedi cast completo

Guardalo su
  • Google Play
  • Tim Vision
  • RakutenTv
  • Tim Vision
In STREAMING

Trama

Max lavora nel catering da trent'anni ed è quasi alla fine del suo percorso lavorativo quando si ritrova a occuparsi del matrimonio di Pierre e Héléna in un castello del XVII secolo. Come al solito, ha organizzato tutto: ha reclutato la sua brigata di camerieri e cuochi, ha consigliato un fotografo, ha predisposto le decorazioni floreali e ha prenotato un'orchestra. Tuttavia, la notte dei preparativi potrebbe trasformarsi in un disastro a causa di una serie di imprevisti.

Approfondimento

C'EST LA VIE: GLI INCONVENIENTI DI UN MATRIMONIO

Diretto e sceneggiato da Eric Toledano e Olivier Nakache, C'est la vie racconta la storia di Max che, nel settore dei ricevimenti da oltre trent'anni e con alle spalle l'organizzazione di centinaia di eventi, è quasi giunto alla fine della sua carriera lavorativa quando si ritrova a organizzare in un castello del XVII secolo il matrimonio tanto sublime quanto sontuoso di Pierre e Héléna. Come al solito, Max ha previsto tutto nei dettagli: dai cuochi e camerieri al fotografo e all'orchestra, tutto deve essere in ordine per ottenere il massimo dei successi. Tuttavia, non ha previsto come spesso ogni momento di felicità e di grande emozione sia in grado di trasformarsi in disastro e caos, generando eventi imprevedibili e dalle conseguenze poco felici. Da dietro le quinte, dai preparativi all'alba, si seguono le operazioni di coloro che lavorando dovranno dimostrare le loro qualità assicurandosi che la festa vada comunque gioiosamente in porto.

Con la direzione della fotografia di David Chizallet, le scenografie di Nicolas de Boiscuillé, i costumi di Isabelle Pannetier e le musiche di Avishai Cohen, C'est la vie è una commedia corale che prende spunto da una delle feste più difficili da gestire, il matrimonio. Spiegano i due registi: "Venivamo fuori da un 2015 poco felice quando è nata in noi l'idea di far ridere raccontando, attraverso una festa, i difetti della società in cui viviamo. C'est la vie, in un certo senso, è discendente diretto di Samba, il nostro precedente film che si apre, per l'appunto, con un matrimonio, una sorta di riassunto di ciò che avremmo poi approfondito. Per gli aneddoti raccontati, non abbiamo faticato molto di immaginazione: per un certo periodo, quando le nostre finanze erano costantemente in rosso e non eravamo registi affermati, abbiamo svolto diversi lavori, tra cui quello di camerieri e abbiamo vissuto direttamente la frenesia di un servizio da portare a termine. Il nostro intento era quello di rendere omaggio a tutti coloro che si adoperano per far sì che una festa vada a buon fine: ecco perché abbiamo voluto raccontare un matrimonio da dietro le quinte.

Il matrimonio è di per sé un ottimo soggetto. Fornisce ispirazione in continuazione: del resto, cos'è un matrimonio se non messa in scena in ogni suo dettaglio. Se ci si pensa, un matrimonio è come una recita: c'è un pubblico, ci sono i costumi e ci sono ruoli ben definiti (gli sposi, i testimoni, i genitori degli sposi, gli amici). L'organizzazione di un evento come un matrimonio è inevitabilmente fonte di stress e di tensione per chi festeggia ma è normale routine per chi vi lavora. Da questo contrasto nascono gran parte delle situazioni comiche o tragicomiche che si vivono durante i ricevimenti".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere C'est la vie sono i registi, sceneggiatori e produttori francesi Olivier Nakache ed Eric Toledano. Nakache, nato nel 1973 e fratello dell'attrice Géraldine, e Toledano, nato nel 1971 e di origini marocchine, lavorano sin da sempre insieme, da quando - dopo essersi conosciuti nel 1993 sul set di Fino alla… Vedi tutto

Commenti (10) vedi tutti

  • Robetta (Commediola ...) Francese che stanca già dall'inizio e quello che succede nella visione alla lunga è sfiancante ! voto.0.

    commento di chribio1
  • Galleria di tipi umani buffi che strappa qualche sorriso, quasi mai una risata. Tanto fumo e niente arrosto; al massimo, come nel banchetto nuziale del film, un famigerato tortino alle acciughe e una bottiglia di acqua gassata. Voto 5.

    leggi la recensione completa di genoano
  • Commedia frizzante e divertente

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • commediola spicciola con molte scene pietosamente inutili; trascurabile.

    commento di shiten
  • Semplice e divertente, ben fatto.

    commento di Marcellovalenti80
  • Commedia degli imprevisti dal buon ritmo e con alcuni dialoghi spassosi che tuttavia non regge per tutta la sua durata, diventando prevedibile e sin troppo buonista.

    commento di Fanny Sally
  • un film che promette di essere, anche con l'ausilio di qualche buona battuta e un buon ritmo, un'efficace commedia graffiante...via via si spegne in un costante senso di deja-vu e in un finale veramente troppo accomodante. l'ingombrante soundtrack del grande jazzista Avishai Cohen sembra utilizzata spesso completamente fuori contesto.

    commento di giovenosta
  • Per chi vuole farsi due risate prevedibili, il resto è noia.

    leggi la recensione completa di siro17
  • C’est la vie è un titolo grottesco per un film in cui la casualità è per quanto possibile controllata dalla volontà e dallo spirito collaborativo di tutti, proprio per evitare di “prendere come viene ” la vita.

    leggi la recensione completa di laulilla
  • Quasi sempre le cose più riuscite, divertenti, autentiche, sono quelle che hanno una base di verità.

    leggi la recensione completa di gaiart
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

laulilla di laulilla
8 stelle

  Una lezione di stile e di gusto dai nostri cugini francesi, con questo film leggero, divertente, mai volgare, candidato a una decina di premi César, il prestigioso “Oscar” d’oltralpe. Una bella commedia, che a poco a poco diventa la metafora dei conflitti e delle tensioni presenti nella società, difficili, ma non impossibili da comporre e da governare.… leggi tutto

7 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

champagne1 di champagne1
6 stelle

Max svolge con sempre maggiore stanchezza il suo lavoro di organizzatore di matrimoni. Scegliere le location più evocative non sempre accontenta il cliente quando poi quello chiede di usare dei budget ridotti; produrre un servizio all'altezza della situazione è un problema quando non si vuole pagare il giusto, assumendo più della squadra in nero. E per di più la sua… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

2020
2020
Trasmesso il 10 aprile 2020 su Rai Movie

Recensione

genoano di genoano
5 stelle

Il film inizia con una serie di freddure molto deboli, che sarebbero state da scartare, ma qui vanno più che bene, visto il livello di ispirazione generale; tuttavia il ritmo incalzante fa sperare che i registi riservino il meglio al finale, con un bel crescendo comico; si aspetta fiduciosi, e poi...non arriva niente, anche i botti deludono, non c'è mai una trovata originale che…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2019
2019
Trasmesso il 23 dicembre 2019 su Rsi La1

Recensione

Andreotti_Ciro di Andreotti_Ciro
7 stelle

Max, proprietario di una piccola società che si occupa di cerimonie nuziali, è a un passo dal divorzio, ma nel frattempo deve occuparsi di un matrimonio in un castello settecentesco nel quale lo sposo detta regole assurde mentre il suo staff lo vessa con continui problemi e richieste. Frattanto, a causa della difficoltà nel proseguire la sua attività, Max sta…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 10 voti
vedi tutti

Recensione

Furetto60 di Furetto60
7 stelle

Max è un wedding planner, scafato ma ormai piuttosto stanco,il film comincia proprio con una sua sferzante esternazione, contro una coppia di sposi troppo esigenti. Poi lo ritroviamo in preda ad una frenetica e isterica preparazione di un sontuoso matrimonio, con cui forse potrebbe concludere la sua carriera, un ricevimento di nozze nel giardino di un castello del XVII secolo, con…

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti
2018
2018
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

champagne1 di champagne1
6 stelle

Max svolge con sempre maggiore stanchezza il suo lavoro di organizzatore di matrimoni. Scegliere le location più evocative non sempre accontenta il cliente quando poi quello chiede di usare dei budget ridotti; produrre un servizio all'altezza della situazione è un problema quando non si vuole pagare il giusto, assumendo più della squadra in nero. E per di più la sua…

leggi tutto
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 11 voti
vedi tutti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 14 voti
vedi tutti

Recensione

siro17 di siro17
5 stelle

Un film che catalogherei fra quelli “inutili”. Una commedia modesta, prevedibile che ha la presunzione (vana) di dettare una morale. Il film inizia con schioppettate, si ride un po’ ma poi si arrovella su se stesso e, nonostante le situazioni tragicomiche che si susseguono a raffica, arrivano gli sbadigli. La celebrazione di un matrimonio diventa il paradigma della nostra vita…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

laulilla di laulilla
8 stelle

  Una lezione di stile e di gusto dai nostri cugini francesi, con questo film leggero, divertente, mai volgare, candidato a una decina di premi César, il prestigioso “Oscar” d’oltralpe. Una bella commedia, che a poco a poco diventa la metafora dei conflitti e delle tensioni presenti nella società, difficili, ma non impossibili da comporre e da governare.…

leggi tutto

Recensione

diomede917 di diomede917
7 stelle

La prima domanda che uno si fa all'uscita di C'este la vie è: Com'è possibile che i francesi dietro un film che ha come fulcro le peripezie di un matrimonio realizzano un'opera candidata a 9 Cesar e che sfonda pure al botteghino e noi realizziamo cinepanettoni volgarissimi con Massimo Boldi protagonista? (Da notare che il film è stato posticipato nell'uscita visto che…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

gaiart di gaiart
7 stelle

          Quasi sempre le cose più riuscite, divertenti, autentiche, sono quelle che hanno una base di verità. Come in questo film i due simpatici registi Eric Toledano, Olivier Nakache ci hanno raccontato che hanno fatto i baristi, i tuttofare, gli inservienti,  i lavapiatti spesso in feste o matrimoni per raccogliere i soldi per…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Uscito nelle sale italiane il 29 gennaio 2018
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito