Espandi menu
cerca
I carabbimatti

Regia di Giuliano Carnimeo vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Marco Poggi

Marco Poggi

Iscritto dal 5 settembre 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 21
  • Post 7
  • Recensioni 1227
  • Playlist 120
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su I carabbimatti

di Marco Poggi
4 stelle

Secondo capitolo demenziale sull'arma, stavolta ambientato non in caserma, o in un ritrovo di omosessuali, ma in un manicomio.

Secondo capitolo demenziale sull'arma, stavolta ambientato non in caserma, o in un ritrovo di omosessuali, ma in un manicomio. Forti del successo del primo capitolo, si bissa, aggiungendo, oltre alle consuete gag sui Carabinieri, anche quelle sui matti. Il risultato è caotico e confuso, tanto che anche qui la trama risulta inesistente, mentre il film è in mano ai comici che cercano, con affanno, di riempire i canonici 90 minuti di durata. Bracardi e Luotto fanno gli "arboriani", ma non basta! Povero Gianni Agus, noto, fra le altre cose, per aver interpretato il severo capoufficio di Paolo Villaggio in "GIANDOMENICO FRACCHIA" (la serie tv, del 1975, con Ombretta Colli che gli faceva da segretaria) e in "FRACCHIA LA BELVA UMANA" , che qui fa l'imprenditore corroto, costretto a nascondersi dai Carabinieri in una clinica per pazzi! Renzo Montagnani fa due comparsate lampo non accreditato, con gli stessi vestiti di scena che indossa ne "LA POLIZIOTTA A NEW YORK". Licinia Lentini è uno splendore straiata a letto e a seno nudo, ma è solo un intermezzo sexy, in un film fatto essenzialmente da uomini. Leo Gullotta, il Carabiniere Pasta, era ancora usato solo per le commedie, mentre il compianto Daniele Formica, nei panni di Ceci, l'altro Carabiniere, era reduce dallo show TV di Rai 2 "A TUTTO GAG"  e questo film è l'unico film che lo vede protagonista di spicco (che errore!). Il ricciuto Giorgio Ariani, improbabile direttore del manicomio, con la fisaazione di voler diventare un novello dottor Frankenstein, è quasi simile nella corporatura e nella follia al dietologo eccentrico e mangia-polpette di "FANTOZZI CONTRO TUTTI", mentre Giorgio Bracardi smette i panni di Carabiniere eccentrico, per calarsi in quello di un pazzo che si crede un militare e Andy Loutto sembra proprio un matto apprena scappato . Uno scult dei primi anni'80, che viene raramente trasmesso in TV.  

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati