Espandi menu
cerca
Dunkirk

Regia di Christopher Nolan vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Carlo Ceruti

Carlo Ceruti

Iscritto dal 16 maggio 2004 Vai al suo profilo
  • Seguaci 30
  • Post -
  • Recensioni 3685
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Dunkirk

di Carlo Ceruti
10 stelle

Un film di guerra grandioso, maestoso ed emozionante.

Ero entrato in sala sicuro che non sarei stato deluso ed infatti così è stato. Dunkirk è un film di guerra grandioso, maestoso ed emozionante, perfetto in ogni fotogramma, che emoziona e fa palpitare il cuore ed in un paio di sequenze commuove persino. Nolan racconta un fatto di guerra realmente accaduto ma non lo fa in modo 'classico', bensì col suo solito stile fantasioso e visionario usando tre linee temporali diverse: una in cielo, una sul mare e l'altra sulla terra. Così facendo costruisce tre storie autonome (tutte relative al cosiddetto 'Miracolo di Dunkirk' naturalmente) che hanno tempi diversi e che talvolta si incrociano e si influenzano.

I dialoghi sono ridotti all'osso ed i personaggi parlano soprattutto coi loro sguardi atterriti ed ormai segnati per sempre da quel che stanno vivendo, con il loro sudore e con il loro pallore; i nemici tedeschi non si vedono mai, si odono solo i loro aerei, le loro bombe ed i loro siluri. Gli effetti sonori sono fondamentali e, talvolta, quando gli aerei tedeschi passano sopra i soldati inglesi e francesi confinati sulla spiaggia per bombardarli, il coinvolgimento emotivo è tale che sembra davvero di essere lì presenti. Il rombo degli aerei e delle bombe è così forte, così penetrante nell'anima che essi somigliano ad un qualcosa di extraterrestre, di astratto, di inumano, quasi come fosse un demone o una nave aliena indistruttibile e malvagia che tormenta ed uccide uomini indifesi a cui non possono ribellarsi. Le sequenze in cui i soldati saltano in aria sulla spiaggia uno dopo l'altro o vengono colpiti da un siluro mentre sono all'interno di una nave per poi annegare, sono struggenti ed indimenticabili. Nolan ha così anche l'occasione di mostrarci il lato più oscuro, abietto ed inquietante dell'animo umano e della stessa civiltà umana, che talvolta fuoriesce anche tra gli stessi alleati.

Inutile dire che la tensione è alle stelle e che il ritmo è talmente sfrenato che il film non lascia un minimo di fiato. Il finale, seppure sia un po' troppo tronfio, riesce comunque ad emozionare ed a strappare una lacrima. Insomma, un vero esempio di grande cinema.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati