Espandi menu
cerca
Un chien andalou

Regia di Luis Buñuel, Salvador Dalì vedi scheda film

Recensioni

L'autore

marcopolo30

marcopolo30

Iscritto dal 1 settembre 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 87
  • Post 3
  • Recensioni 2702
  • Playlist 10
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Un chien andalou

di marcopolo30
8 stelle

Quindici minuti di immagini rivoluzionarie e sovversive, seppur appartenente slegate tra di loro, che sono ormai entrate nel mito del cinema.

Ci sono opere che segnano la storia dell'arte. Lavori che a prescindere dal valore tecnico itrinseco danno vita (o morte) a un'epoca. “Un chien andalou” dell'impareggiabile duo spagnolo Luis Buñuel – Salvador Dalí è una di queste. Opera prima di Buñuel, che all'epoca aveva solo 29 anni, e unica (di cinema, chiaro sia) di Dalì, ancor più giovane del primo, appena venticinquenne. La carica sovversiva e dirompente del brevissimo film è chiara sin dalla primissima scena, quell'occhio di donna tagliato dal rasoio appena affilato che è ormai parte della storia del cinema. E i restanti 15 minuti di pellicola vanno avanti così, per immagini oniriche e apparentemente scollegate ma tutte stracariche di significati. Da segnalare che il film fu distribuito in un primo momento privo di accompagnamento musicale, che venne aggiunto solo nel 1960 dallo stesso Buñuel. Semplicemente una pietra miliare nel percorso della settima arte.

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati