Espandi menu
cerca
Ieri, oggi, domani

Regia di Vittorio De Sica vedi scheda film

Recensioni

L'autore

GIMON 82

GIMON 82

Iscritto dal 7 marzo 2012 Vai al suo profilo
  • Seguaci 107
  • Post -
  • Recensioni 456
  • Playlist 23
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Ieri, oggi, domani

di GIMON 82
6 stelle

Un De Sica minore, quello della fase discendente di una luminosa carriera registica cominciata quasi 20 anni prima con le pietre miliari "Sciuscia'" e "Ladri di biciclette".Dopo il successo della "Ciociara" il regista di Sora si dedica in prevalenza a film di taglio piu' "commerciale", non piu' materia d'intelletto e d'eruditismo,ma per fruizione leggera e carpibile da un ampia fetta di popolo.E' facile intuire che sotto la supervisione della premiata ditta "Ponti-Loren" il gran Vittorio si avvia verso commedie sentimentali dai toni edulcorati,"Ieri,oggi e domani" ne è l'esempio lampante,un ritratto di tre donne italiche: Adelina,Anna e Mara.Tre donne dai tratti tricolori,la napoletana,la milanese e la romana,che il regista tratteggia traendo gli spunti dalle novelle di De Filippo,Moravia e Zavattini.Nasce cosi' una pellicola dal tono leggero e mai incisivo con l'adiacenza di segmenti folkloristici nel primo episodio,del sociale nel secondo e nel terzo dei buoni sentimenti.Il film vive di luce riflessa nelle vis della Loren e di Mastroianni,una coppia collaudata che qui gigioneggia su vizi e virtu' popolari di stampo italico.Tutto è gradevole,ma si cade nel patetismo sdolcinato,fuori dal canone registico a cui ci aveva abituato De Sica.La venatura classica ed elegiaca del Vittorio del dopoguerra sembra essere svanita dando l'avvio alla sua fase calante,questo film è uno dei suoi minori, di quelli da visionare senza pretese...godendo nella leggerezza delle sue storie che rimangono comunque piacevoli,sopratutto nel dipingere il folklore e la filologia dei partenopei in "Adelina",che ricorda per alcuni versi "L'oro di Napoli".Il secondo episodio è una dolce stilettata alla borghesia snob,l'episodio migliore (per me) in cui c'è un minimo di sferzata verso il sociale scoprendo il nervo di un Italia da "Boom economico".Il terzo episodio è forse il piu' scolorito,una commedia da "volemose bene" salvata in extremis da un mitico Mastroianni,irresistibile bolognese,e dalla giunonica Loren in uno "spogliarello" entrato di diritto negli annali.Un oscar nel 1963 forse un po immeritato rispetto agli standard del maestro di Sora,chissa' forse agli americani piacque lo stile semplice e scarno di autorialita' che vige in questo film.Va reso atto comunque che aldila' dell'esilita' della sceneggiatura e del "potente" tocco registico,il "naufragio" viene salvato dalla Loren e da Mastroianni,una simbiosi alchemica e magica ancora una volta ricreata ad hoc che rende "Ieri,oggi e domani" una pellicola leggera e "da svago".......

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati