Espandi menu
cerca
Sotto il ristorante cinese

Regia di Bruno Bozzetto vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Baliverna

Baliverna

Iscritto dal 10 luglio 2009 Vai al suo profilo
  • Seguaci 92
  • Post 4
  • Recensioni 1900
  • Playlist 26
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Sotto il ristorante cinese

di Baliverna
6 stelle

Bruno Bozzetto ci accompagna un po' nel suo immaginario fantastico, per una storiella che non dispiace.

Ogni tanto passa nelle notti di Iris, forse perché ne detengono i diritti, essendo stato prodotto da Reteitalia (poi Fininvest, poi Mediaset). Mi sono deciso a guardare questo esemplare di cinema italiano sui generis, e quindi almeno un po' interessante.

In generale, è evidente che Bozzetto è molto più a suo agio nelle parti prettamente fantastiche (la porta, i mondi paralleli), che in quelle riferite al presente e al modo reale (una Milano grigia e umida). Il personaggio della mamma (ex-ballerina che ha studiato balletto a Mosca!) è sopra le righe e confuso, come pure la sequenza della rapina e dell'inseguimento tradiscono imperizia e incertezza.

Però l'idea del mondo fantastico, simile ma non uguale a quello reale, e l'idea stessa della porta sono originali e ben sviluppate. E poi il telecomando, l'apertura accidentale di altri mondi.... Insomma, è un piccolo universo gustoso ed ingenuo, che non sa di pensato a tavolino, ma sembra fantasia genuina dell'autore. Non è banale neppure il triangolo tra il protagonista, la fidanzata fredda, dominatrice e dirigista, e la spontanea ragazza dei sogni, con il cuore ancora puro.

Claudio Botosso, che mi ricordavo da “Impiegati” di Pupi Avati, è adatto alla parte, perché è svampito e impacciato come serve al personaggio. Amanda Sandrelli, figlia d'arte, si può dire che sia brava e calata nella sua parte. Nancy Brilli è un po' troppo meccanica e telecomandata, ma non sfigura. Entrambe le ragazze avrebbero avuto una certa carriera, mi pare. Quello che non mi aspettavo di vedere è Betrand Blier, ma non si può dire che sfiguri.

Tutto sommato, è da vedere per una serata rasserenante e fantasiosa, nonostante le imperfezioni.

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati