Espandi menu
cerca
L'impero del sole

Regia di Steven Spielberg vedi scheda film

Recensioni

L'autore

YellowBastard

YellowBastard

Iscritto dal 28 luglio 2019 Vai al suo profilo
  • Seguaci 46
  • Post 4
  • Recensioni 385
  • Playlist 6
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su L'impero del sole

di YellowBastard
8 stelle

Ispirato al romanzo (in parte autobiografico) di James G. Ballard e sceneggiato da Tom Stoppard, con L’Impero del Sole Steven Spielberg affronta per la prima volta in tono serio il tema della guerra e (soprattutto) della Seconda Guerra Mondiale (1941 - Allarme a Hollywood aveva un registro totalmente differente), una tematica che tornerà più e più volte nella sua filmografia.

 

L'impero del sole: il vero significato del film - Cinematographe.it

 

Successivo alla realizzazione de Il Colore viola, svolta seriosa che, nonostante il favore dei Festival americani, non giovò particolarmente alla sua carriera (oltre a uno dei suoi peggiori esiti al botteghino fu soggetto anche a diverse accuse di razzismo) e prima di impegnarsi sul remake di Joe - Il pilota di Victor Fleming con Always - Per sempre, L’Impero del Sole uscì nelle sale americane nel natale del 1987, appena in tempo per concorrere alla Notte degli Oscar (dove arrivò con 6 nomination, tutte nel comparto tecnico, senza ottenere nessuna statuetta e sconfitto in ogni categoria da L’Ultimo Imperatore di Bernardo Bertolucci) e venne accolto da grida di giubileo circospette e da sguardi sospettosi dalla critica ma anche al botteghino la risposta del pubblico fu piuttosto tiepida con poco più di 66 milioni di incasso globale (di fronte a un budget invece di oltre 35 milioni).

 

Vent’anni per dimenticare e altri vent’anni per ricordare” diceva Ballard per spiegare perché aspettò quarant’anni prima di raccontare le sue esperienze di guerra nel romanzo uscito solo nel 1984 ma il libro, come anche la pellicola di Spielberg, non è soltanto il racconto quasi fiabesco delle memorie d’infanzia di un bambino prigioniero in un campo di concentramento giapponese e di come riesce a sopravvivere agli orrori della guerra, come potrebbe inizialmente sembrare, ma è anche (soprattutto?) la storia anche metaforica dell’infanzia intesa come un oscuro percorso di scoperta delle propria identità. 

 

L'impero del sole: 5 curiosità sul film - Cinematographe.it

Essay: Empire of the Sun and Spielberg's Death of Identity – Kids Riding  Bicycles

 

Tra una messinscena elegante e insieme classicissima, molto alla David Lean (che infatti inizialmente avrebbe dovuto dirigerlo con Spielberg soltanto come produttore ), la guerra vista attraverso l’innocenza degli occhi di un bambino, novello Peter Pan costretto (purtroppo) a crescere in un’isola dell’umanità perduta a cavallo tra Il Ponte sul fiume Kwai e Le avventure di Oliver Twist (impossibile non vedere nel Basie di John Malcovitch il personaggio di Fagin del capolavoro di Charles Dickens), la terribile lirica della bomba su Nagasaki a segnare la fine dell’innocenza del mondo e la vena avventurosa di un ritratto storico poderoso e accuratissimo L’impero del sole non va però inteso come “un film “realistico” sulla guerra ma piuttosto il sogno (incubo?) di un ragazzino sulla guerra” (definizione questa del critico americano Andrew M. Gordon) e quindi l’ennesima “favola” - tra virgolette - di Spielberg (anche lo stesso Schindler’s List, in un certo senso, si potrebbe addirittura definirlo come tale), cosa di cui lui stesso, come dice anche il suo ultimo lavoro, è ben consapevole.  

 

Si ritorna quindi a un tema a lui carissimo: l’infanzia perduta in circostanze drammatiche e la lacerazione del sogno di innocenza (che con la bomba atomica diventa anche perdita dell’innocenza dell’umanità) raccontato come un romanzo di formazione dickensiano.

Tematiche che, bene o male, ripercorrono in (quasi) ogni produzione del regista americano.

Tutto attraverso gli occhi di un dodicenne Christian Bale, al suo esordio sul Grande Schermo, per una performance superlativa e perfetto antipasto della sua successiva carriera.

 

L'impero del sole: 5 curiosità sul film - Cinematographe.it

 

Tra gli altri interpreti del film anche Miranda Richardson, Nigel Havers, Ben Stiller, Joe Pantoliano, Poul McGann, Leslie Phillips, Robert Stephens, Burt Kwon, Masato Ibu e Peter Coopley.

 

VOTO: 8

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati