Espandi menu
cerca
Il genere Western secondo Glenn Ford
di marco bi ultimo aggiornamento
Playlist
creata il 6 film
Segui Playlist Stai seguendo questa playlist.   Non seguire più

L'autore

marco bi

marco bi

Iscritto dal 23 dicembre 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 63
  • Post 6
  • Recensioni 403
  • Playlist 45
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Il genere Western secondo Glenn Ford

 

 

 

 Glenn Ford, per recitare nei film western, non possedeva la durezza malinconica di John Wayne, né il rassicurante magnetismo di Gary Cooper. Non aveva il rude viso di Randolph Scott, né quello dell’ambiguo mascalzone Robert Ryan e neanche la faccia da schiaffi del bel Paul Newman. Non possedeva la forza e i muscoli scattanti di Burt Lancaster e non aveva il controllo malinconico di Henry Fonda. Un po’ ricordava il leale e pacato James Stewart ma Glenn Ford era più rassicurante … anche quando interpretava un bandito! Glenn Ford non era parente del grande John Ford che è stato, forse, il più grande regista di film western. Neanche hanno mai lavorato insieme, strano…forse John pensava che i suoi film non erano adatti al modo di essere e di recitare di Glenn… non lo sapremo mai.

 

  Glenn Ford (Sainte-Christine in Canada 01/07/1916 – Beverly Hills 30/08/2006) pseudonimo di Gwyllyn Samuel Newton Ford, è stato uno dei più grandi divi di Hollywood. Molto amato dal pubblico per le sue interpretazioni dell'uomo apparentemente comune che nasconde, ma tira fuori al momento opportuno, grandi doti come un’indomita volontà, un innato senso di giustizia, un cuore d’oro ma anche un’insuperabile velocità e mira nello sparare. Qualcuno lo definì melenso…forse, ma ce ne fossero oggi di attori come lui! Recitò in più di cento film, dal thriller al drammatico alla commedia. Gli spettatori lo amarono molto e lo resero uno degli attori più popolari dell’epoca ma anche uno dei meno premiati…l’unico premio importante che vinse fu il Golden Globe come miglior attore per la sua interpretazione nel film Angeli con la pistola (1961) di Frank Capra. Ricordiamo Gilda (1946) di Charles Vidor, Il grande caldo (1953) e La bestia umana (1954) di Fritz Lang, Il seme della violenza (1955) di Richard Brooks, Gazebo (1959) di George Marshall, I quattro cavalieri dell'apocalisse (1962) e Una fidanzata per papà (1963) di Vincente Minnelli.

 

  Per questa playlist ho scelto i seguenti film western in ordine di realizzazione che secondo me lo valorizzano meglio: Il traditore di Forte Alamo (1953) di Budd Boetticher, La pistola sepolta (1956) di Russell Rouse, Vento di terre lontane (1956), Quel treno per Yuma (1957) e Cowboy (1958) tutti e tre di Delmer Daves, La legge del più forte (1958) di George Marshall e Cimarron (1960) di Anthony Mann.

Playlist film

Il traditore di Fort Alamo

  • Western
  • USA
  • durata 97'

Titolo originale The Man from the Alamo

Regia di Budd Boetticher

Con Glenn Ford, Julia Adams, Chill Wills, Hugh O'Brian, Victor Jory

Il traditore di Fort Alamo

Un soldato si finge un rinnegato per vendicare la sua famiglia massacrata. Il doppio gioco è difficile e complesso da recitare ma Glenn Ford ci riesce benissimo e a volte gli basta aggrottare la fronte per trasmettere i suoi stati d’animo.

Rilevanza: 4. Per te? No

La pistola sepolta

  • Western
  • USA
  • durata 92'

Titolo originale The Fastest Gun Alive

Regia di Russell Rouse

Con Glenn Ford, Jeanne Crain, Broderick Crawford, Russ Tamblyn

La pistola sepolta

Glenn Ford è un negoziante felicemente sposato che ha nascosto ai concittadini il suo passato di esperto pistolero ma quando il suo trascorso diventa di dominio pubblico non può non salvare il paese messo sotto scacco dai banditi. Personaggio perfetto per la sua espressività. Eccelso nel mostrare sofferenza nello scegliere se restare un tranquillo commerciante come vorrebbe la moglie o rischiare tutto per porre fine ai soprusi.

 

Rilevanza: 4. Per te? No

Vento di terre lontane

  • Western
  • USA
  • durata 101'

Titolo originale Jubal

Regia di Delmer Daves

Con Glenn Ford, Ernest Borgnine, Felicia Farr, Rod Steiger, Valerie French

Vento di terre lontane

L’integerrimo Glenn Ford è l’ultimo arrivato a lavorare nel ranch del malinconico e semplice Ernest Borgnine     che subito lo mette a capo dei suoi uomini creando così malumori. La storia sfocia nel dramma shakespeariano quando il nostro protagonista si vede costretto a rifiutare le avance della bella moglie del capo.

 

Rilevanza: 4. Per te? No

Quel treno per Yuma

  • Western
  • USA
  • durata 92'

Titolo originale 3:10 to Yuma

Regia di Delmer Daves

Con Glenn Ford, Van Heflin, Felicia Farr, Leora Dana

Quel treno per Yuma
altre VISIONI

In streaming su Google Play

Glenn Ford è un pericoloso capobanda che, dovendo essere scortato in carcere col treno (delle 3:10 to Yuma) dal povero Van Heflin costretto dalla miseria ad accettare questo lavoro, instaura con lui un duello mentale. Western psicologico tratto da un racconto di Leonard Elmore.

 

Rilevanza: 6. Per te? No

La legge del più forte

  • Western
  • USA
  • durata 91'

Titolo originale The Sheepman

Regia di George Marshall

Con Glenn Ford, Shirley MacLaine, Leslie Nielsen, Mickey Shaughnessy, Edgar Buchanan

La legge del più forte

Piacevole commedia western con Glenn Ford testardo (altra sua caratterizzazione che gli viene molto bene) allevatore di pecore che arriva nelle terre del losco allevatore di bovini Leslie Nielsen…non sarà certo il benvenuto ma indovinate chi avrà la meglio?

 

Rilevanza: 1. Per te? No

Cimarron

  • Western
  • USA
  • durata 147'

Titolo originale Cimarron

Regia di Anthony Mann

Con Glenn Ford, Maria Schell, Anne Baxter, Arthur O'Connell

Cimarron

Non un capolavoro, sicuramente prolisso e troppo rimaneggiato ma con belle scene di massa. Anche qui il ‘Glenn Ford’ che amiamo recita un altro personaggio che gli va a pennello. Un giornalista avventuriero ai tempi delle corse per accaparrarsi e coltivare le terre libere dell’Oklahoma sempre pronto a difendere i pionieri più deboli dai soprusi dei malviventi.

 

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No
Ti è stata utile questa playlist? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati