Espandi menu
cerca
Nonno scatenato

Regia di Dan Mazer vedi scheda film

Recensioni

L'autore

ethan

ethan

Iscritto dal 21 luglio 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 150
  • Post -
  • Recensioni 1546
  • Playlist 7
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Nonno scatenato

di ethan
3 stelle

Jason (Zac Efron) è un avvocato a pochi giorni dal matrimonio con Meredith (Julianne Hough), quando la nonna muore e lui ha occasione di ritrovare Dick (Robert De Niro), il nonno che, rimasto vedovo, lo invita ad accompagnarlo a uno Spring Break in Florida e lo esorta a godersi di più la vita e a lasciarsi andare con Shadia (Zoey Deutch), compagna del primo anno del corso di Fotografia all'Università, che la strana coppia nonno-nipote ha incontrato per caso in una tavola calda lungo il tragitto.

On the road sporcaccione diretto con senso del ritmo ma poco garbo da Dan Mazer che, su una sceneggiatura per nulla ispirata, basata sull'accoppiata tra due opposti caratteri e personalità, che ha nobili ascendenti nel nostro ormai lontano ma sempre magnifico 'Il sorpasso', dei dialoghi spesso e volentieri scurrili e delle situazioni pecorecce, è interpretato in maniera non peggiore rispetto ad altri film recenti (intendendo per recenti gran parte di quelli da lui girati negli ultimi dieci-quindici anni)  ma con colpevole convinzione e trasporto da un De Niro in stato di disgrazia, che introduce il suo personaggio con una scena di masturbazione, per finire con un (faticoso) amplesso che gli regalerà poi un erede, passando per una sequela di volgarità, una dietro l'altra.

L'impavido Bob, il nonno zozzo del titolo originale - che da noi gli esecrabili (e come al solito anonimi) titolisti hanno pensato bene, con 'Nonno scatenato', di evocare addirittura il capolavoro 'Toro scatenato' - coinvolge nel suo sfrenato bisogno di sesso - che si tramuta in visioni di video hard a domicilio, tentativi con ogni persona del gentil sesso che gli si para davanti a suon di doppi sensi poco equivoci - lo sconcertato nipote prossimo a una sistemazione borghese nello studio del suocero, reso con distacco da Zac Efron.

Uno dei punti più bassi nella carriera dell'attore di origine italiana, con la speranza però che il fu Don Vito Corleone, Travis Bickle, Jake La Motta, Noodles, Al Capone (tanti per citare alcuni tra i più importanti personaggi portati sullo schermo) rinsavisca, magari già con la 'cura Scorsese' nell'imminente 'The Irishman', che vedrà la luce nel 2018.

Voto: 3.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati