È arrivata mia figlia

play

Regia di Anna Muylaert

Con Regina Case, Michel Joelsas, Karine Teles, Camila Márdila, Lourenço Mutarelli, Luis Miranda Vedi cast completo

  • In TV
  • Laeffe
  • Ore 21:10
altre VISIONI

Trama

Da 13 anni Val lavora come tata di Fabinho a San Paolo. Finanziariamente stabile, convive con il senso di colpa per aver lasciato la figlia Jessica a Pernambuco, nel nord del Brasile, dai nonni. Per prender parte al test di ingresso all'università, Jessica decide di recarsi a San Paolo dalla madre. La sua scelta darà origine a una convivenza non facile in cui ognuno sarà influenzato dalla personalità e dal candore della giovane.

Approfondimento

È ARRIVATA MIA FIGLIA: I FIGLI DEGLI ALTRI

Scritto e diretto da Anna Mulayert, È arrivata mia figlia racconta la storia di Val, una donna che, dopo aver lasciato la figlia in una piccola città della provincia brasiliana alle cure dei parenti, trascorre 13 anni senza vederla e a lavorare come tata per Fabinho a San Paolo. Nonostante abbia raggiunto una buona stabilità economica, Val convive con il senso di colpa per non aver cresciuto la sua Jessica. Proprio mentre gli esami di Fabinho per l'ammissione all'università si avvicinano, Val riceve la chiamata di Jessica che l'avvisa del suo arrivo in città per prepararsi anche lei ai test di ammissione. Piena di gioia e apprensione, Val si prepara con l'appoggio incondizionato dei suoi datori di lavoro a concretizzare il sogno di riavere accanto la ragazza. L'arrivo di Jessica, però, segna l'avvio di una convivenza non facile: comportandosi in maniera del tutto diversa da ciò che ci si aspetta da lei, inizia a creare incomprensioni e tensioni nella famiglia, creando una profonda spaccatura nella madre, sempre più divisa tra i suoi "benefattori" e la sua ragazza.

Con la direzione della fotografia di Barbara Alvarez, le scenografie di Marquinho Pedroso, i costumi di Claudia Kopke e André Simonetti, e le musiche di Fabio TrummerÈ arrivata mia figlia è stato presentato con successo in più festival del mondo, guadagnando l'attenzione dei selezionatori sia del Sundance 2015 sia della Berlinale. A spiegare meglio il progetto sono le parole della stessa regista Anna Mulayert: «È arrivata mia figlia è un film sull'insieme di regole che hanno preso piede in Brasile sin dall'epoca coloniale e che condizionano ancora la vita anche emotiva di tutti i giorni. Ho iniziato a scriverne la sceneggiatura venti anni fa quando, dopo aver avuto il primo figlio, mi sono resa conto di quale nobile compito sia crescere un bambino e di come tale responsabilità venga sottovalutata dalla cultura brasiliana. Nelle cerchie sociali più ambienti è comune infatti assumere una tata che si occupi della maggior parte dei problemi legati ai bambini, considerati noiosi o eccessivamente pesanti, dimenticando che a loro volta queste donne sono costrette a lasciare i loro figli alle cure di terze persone. Tale paradosso fa sì che quasi nessuno cresca i propri bambini e che la loro educazione sia un fattore del tutto estraneo ai genitori: ci può mai essere educazione senza affetto? L'affetto si può riacquistare? E, se sì, a quale prezzo?

È arrivata mia figlia può essere considerato un film sociale ma non solo. Il suo approccio diretto non giudica e non esalta né i personaggi né le loro azioni ma mostra soltanto la nuda verità. La sua struttura drammaturgica è asettica, quasi matematica. Inizia descrivendo le abitudini e i ruoli che governano le relazioni affettive e sociali di una famiglia della classe alta di San Paolo. Dopodiché, l'attenzione si sposta su Jessica, la figlia della tata, che con il suo arrivo rompe ogni equilibrio e si finisce con il superamento di certe linee e spazi che non avrebbe mai dovuto varcare.

Il film, inoltre, parla di due generazioni di donne di umili origini, entrambe nate nel nord est del Brasile. Val, il personaggio principale interpretato da Regina Casé, è una domestica che rispetta le vecchie norme e abitudini separatiste, accettando di essere trattata come un cittadino di serie B. Jessica, la figlia interpretata da Camila Mardila, invece, nonostante il suo background povero, è piena di curiosità e di forza di volontà, elementi che la portano a chiedere ciò che le è dovuto: i suoi diritti».

Leggi tuttoLeggi meno

Note

La regista Anna Muylaert riesce a raccontare, lontana da preconcetti ideologici, un rapporto di lavoro atipico, ma che esiste, senza mai però voler estremizzare il discorso. Così facendo però, È arrivata mia figlia! (in originale A che ora torna?), finisce per non andare mai fino in fondo in ciò che racconta, fallendo, in parte, nel tentativo esplicito e mai mascherato di voler essere un ritratto realistico delle contraddizioni del Brasile odierno.

Commenti (2) vedi tutti

  • Edificante storia di una madre che con le sue semplici forze, ma con l’amore in cima a tutto, recupera una figlia, il suo ruolo con lei e una nuova vita, emancipandosi dalla schiavitú.

    commento di breco
  • Neorealismo brasileiro con una monumentale Regina Casè. Bello!!! 163

    commento di vjarkiv
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

bufera di bufera
8 stelle

    Film brasiliano, scritto e diretto da Anna Muylaert, E’ARRIVATA MIA FIGLIA(2015) racconta una storia, in chiave di commedia, dai tempi perfetti e con sfumature toccanti, che è anche uno spaccato della situazione socio-economica del Brasile di oggi. Val (una immensa attrice, anche di teatro, Regina Casé) è una donna  della provincia del Nord del… leggi tutto

5 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Fionnula di Fionnula
5 stelle

Classico esempio di „piccolo film“ ampiamente sopravvalutato e inspiegabilmente premiato. Lo spunto su usi e costumi di una società classista come quella brasiliana è affrontato con banalità e conformismo. La protagonista, domestica di mezza età, efficiente, ubbidiente, remissiva e materna in una famiglia benestante di San Paolo, vede la propria vita… leggi tutto

4 recensioni sufficienti

2018
2018
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Trasmesso il 14 ottobre 2018 su Tv 2000
Trasmesso il 12 ottobre 2018 su Tv 2000

Recensione

germarco di germarco
7 stelle

Toccante film brasiliano incentrato sul rapporto madre/figlia (quasi sempre intenso ma problematico, da quanto mi sembra di capire); ma forse ancora di più sulle relazioni sociali tra ricchi e poveri all'interno del Brasile. Focus puntato su quella specie di sudditanza del dipendente dal padrone, di paternalismo da padre padrone del datore di lavoro nei confronti del salariato (in…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Trasmesso il 25 aprile 2018 su Tv 2000
Trasmesso il 24 aprile 2018 su Rsi La1
2017
2017
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

alexio350 di alexio350
7 stelle

Val è una empregada che lavora presso una facoltosa famiglia brasiliana, dove viene trattata dai padroni con cortesia e anche affetto: la cortesia e l'affetto che si riservano a una cameriera in servizio da anni e abile nel suo lavoro. A sconvolgere l'armonia l'arrivo imprevisto della figlia della donna, ragazza moderna che vuole andare all'università e che si mette sullo stesso…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
2016
2016
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Disponibile dal 18 maggio 2016 in Dvd a 7,99€
Acquista

Recensione

michel di michel
8 stelle

Tutto sembra a posto, conveniete e persino invidiabile nella vita di Nana, che fa la cameriera e la tata presso una ricca e liberale famiglia di San Paolo, almeno fino all'arrivo di sua figlia. La ragazza, sui diciotto anni, è intelligente, sicura di se, poco avezza a “stare al suo posto”, a recitare la parte della figlia della serva, nemmeno per convenienza. Sfacciata,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2015
2015

Recensione

galbo di galbo
6 stelle

Esempio interessante di commedia sociale,  una pellicola brasiliana che indaga con molto acume sulle dinamiche interpersonali tra componenti di diverse classi sociali. L'arrivo di un nuovo elemento (la figlia della protagonista) innesca una serie di meccanismi che da un lato rompono l'equilibrio delle relazioni dall'altro portano il personaggio principale ad affrancarsi dalla sua condizione…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 11 voti
vedi tutti

Recensione

alan smithee di alan smithee
6 stelle

A volte i film, specie quelli a carattere più intimista, quelli che si soffermano su sensazioni o aspetti meno palpabili e più interiori, si compongono di sfumature e dettagli che finiscono talvolta per appropriarsi dell’intera vicenda della pellicola, spostando l’attenzione su un particolare aspetto che invece in altre persone - magari in luoghi o paesi differenti…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

Fionnula di Fionnula
5 stelle

Classico esempio di „piccolo film“ ampiamente sopravvalutato e inspiegabilmente premiato. Lo spunto su usi e costumi di una società classista come quella brasiliana è affrontato con banalità e conformismo. La protagonista, domestica di mezza età, efficiente, ubbidiente, remissiva e materna in una famiglia benestante di San Paolo, vede la propria vita…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista
6 stelle

Il mondo visto da una cucina. Val, interpretata dalla perfetta Regina Casé, è una governante a tempo pieno che tiene le fila del tran tran quotidiano di una ricca famiglia brasiliana di San Paolo. Ma, naturalmente, una domestica da tanti anni in quel ruolo diventa anche parte della famiglia, pur essendone una dipendente. La regista Anna Muylaert riesce a raccontare, lontana da preconcetti…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

bufera di bufera
8 stelle

    Film brasiliano, scritto e diretto da Anna Muylaert, E’ARRIVATA MIA FIGLIA(2015) racconta una storia, in chiave di commedia, dai tempi perfetti e con sfumature toccanti, che è anche uno spaccato della situazione socio-economica del Brasile di oggi. Val (una immensa attrice, anche di teatro, Regina Casé) è una donna  della provincia del Nord del…

leggi tutto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito