Espandi menu
cerca
I mercenari 3 - The Expendables

Regia di Patrick Hughes vedi scheda film

Recensioni

L'autore

mc 5

mc 5

Iscritto dal 9 settembre 2006 Vai al suo profilo
  • Seguaci 120
  • Post 1
  • Recensioni 1059
  • Playlist 57
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su I mercenari 3 - The Expendables

di mc 5
3 stelle

Alla domanda "ma perchè sei andato a vederlo?" la pronta risposta è "perchè in questa settimana o due di transizione le multisale nei miei paraggi non offrivano di meglio", tra un dilagare di stupidissime commedie americane, un disaster movie repellente e qualche lacrimevole furbata. E poi aggungerei che per chi ha la passione del cinema fa sempre un certo effetto vedere riuniti in un'unica squadra decine di star tutte assieme. E infine ero curioso di vedere com'era 'sto action popolare che comandava il nostro box office. Avevo visto il primo (scoppiettante), il secondo (un pò più debole) ma questo è proprio sfiancante nel suo meccanico montaggio di scene action senza più alcuna logica o parvenza di credibilità di sceneggiatura. Niente, ci sono i Divi e attorno ai loro bei faccioni si costruisce una sceneggiatura (tanti primi piani inopportuni su volti stra-bolliti e -naturalmente sappiamo di che parliamo- tumefatti dal botulino). E allora uno si chiede: ma era proprio necessario? Beh qui comanda il mercato, se la gente si diverte, avanti pure! Patetico-a proposito- vedere la gente in sala che esplodeva dalle risate ad ogni minima frase-battuta (BATTUTAAAAA?????) di Stallone. Le scene action -come dicevo- dominano su tutto, evabbè girate probabilmente anche bene non sto a sindacare su questo, ma cristo si può fare un film dove ogni dialogo è talmente stupido da irritare? Non che io cercassi chissà quali "introspezioni psicologiche", ma le caratterizzazioni dei personaggi fanno pietà. L'unica donna del film poi ha l'espressività di una scamorza affumicata. Qualcuno ha scritto: "elefantiaco e ripetitivo"...concordo. Più che un film un PRODOTTO di Hollywood nato per vincere. Ma vediamolo questo spettacolare squadrone allstars. A partire da Sylvestrone che ormai indossa solo una maschera e le cui riflessioni dolenti sono insopportabili (qualcuno le trova divertenti, e io proprio non lo capisco). Lundgren e Schwarzy rifanno loro stessi stancamente. Mel Gibson ormai non sa più che film fare e allora s'inventa un cattivone da macchietta. Velo pietoso su un Harrison Ford più inutile che mai. Ma la chicca è un Antonio Banderas in chiave comica che non si può vedere, eppure la gente si scompiscia: un ruolo a dir poco imbarazzante, da vergognarsene. Per ultimi ho tenuto i soli che salverei: Jet-Li (che mi è sempre stato simpatico, anche se qui la sua partecipazione è assai ridotta) e Jason Statham, un attore che ha dimostrato (raramente ma lo ha dimostrato) di saper recitare anche bene se guidato da copioni e registi adeguati.
Insomma, poca cosa, un terzo episodio che si poteva evitare. Diamoci un taglio.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati