Trama

Sammy e Ray, due tartarughe marine, sono amiche da sempre, vivono nella barriera corallina e sono impegnate a guidare i primi passi di Ricky ed Ella, i loro rispettivi figli, quando vengono catturate da un gruppo di bracconieri e trasferite in un grande acquario di Dubai, dove tutti gli animali sono trasformati in attrazione turistica. L'ippocampo Big Boss non ci sta e progetta un grande piano di fuga ma Sammy e Ray concordano la loro evasione con il pesce Jimbo, l'aragosta Lulu, la polipetta Annabel e un'intera famiglia di pinguini. In mare aperto, dopo mirabolanti avventure, le due tartarughe decidono di avviarsi verso le acque del sud alla ricerca di Shelley, il grande amore di Sammy.

Approfondimento

LE TEMATICHE ECOLOGISTE

Riprendendo le fila della costruzione dei personaggi di Le avventure di Sammy, Sammy 2 si concentra su un universo ridotto rispetto all'odissea del primo episodio. Sammy e l'amico Ray questa volta sono costretti a vivere in un microcosmo ridotto, inserito all'interno di un enorme acquario all'interno di un parco divertimenti. Questo espediente narrativo permette di approfondire le psicologie dei protagonisti e osservare come si evolvono. Grazie all'inserimento di una nuova generazione di piccole tartarughe nate in cattività, la storia prende un tono drammatico, offre diverse percezioni del mondo circostante e ha un ritmo molto più accelerato dell'episodio precedente. Le avventure di Sammy presentava il corso della vita del solo Sammy, Sammy 2 invece si prefigura come un'avventura collettiva carazzaterizzata da una corsa contro il tempo, ricca di azione, colpi di scena e spunti di riflessione. Attraverso l'acquario e la sua visione da prigione dorata, si gioca con i codici dei film d'evasione senza farne però la chiave di lettura del racconto sempre a sfondo ecologista. Se Le avventure di Sammy ha evidenziato l'impatto degli esseri umani sull'ecosistema (deforestazione, inquinamento, aumento della popolazione), Sammy 2 si concentra sui concetti di catena alimentare (i pesci sono soliti mangiare le tartarughe marine appena nate) e usa l'acquario per studiare la vasta gamma di relazioni tra uomini e animali. Alcuni animali non sopportano ad esempio la prigionia, altri sono disturbati dalla costante presenza umana e non vogliono esibirsi ma non mancano quelli che gioiscono delle cure ricevute dai veterinari e chi, come il malvagio ippocampo, sfrutta questo sistema artificiale per cambiare la gerarchia degli animali e imporsi. Anche gli esseri umani sono rappresentati in maniera variegata. Ai veterinari che si occupano amorevolmente degli ospiti degli acquari rispondono le malefette dei contrabbandieri, pronti a prendersi costantemente gioco delle leggi in vigore. Nell'ultima parte del film, inoltre, quando tutti gli ospiti dell'acquario sono in pericolo, gli umani mostrano diversi gradi di coinvolgimento e di attivismo per la causa ambientalista: al disinteresse di un gruppo di persone facilmente manipolabili si oppongono fermamente i veterinari che, andando anche contro i propri interessi si prodigano pe rproteggere gli animali.

DENTRO ALL'ACQUARIO

Per coerenza narrativa con Le avventure di Sammy, Sammy 2 presenta personaggi realizzati con lo stesso stile e uniformità di colore. Poiché gran parte della storia si svolge in uno stato di prigionia per gli animali, era necessario marcare la differenza tra il dentro e il fuori l'acquario. Dal momento che la prigione non è composta da celle e sbarre tradizionali ma si identifica con una grande e variegata vasca d'acqua, si è optato per la rappresentazione di due universi differenti: da un lato vi è il mare aperto e dall'altra l'acquario. Il mare aperto è rappresentato da colori opachi e forme dai contorni imprecisi in cui è divenuto quasi impossinbile sopravvivere per colpa dell'opera di distruzione fatta dall'uomo. L'acquario, al contrario, è un ambiente in cui gli animali a costo della libertà hanno vita facile e cibo in abbondanza. Visivamente è ricco di forme, colori e scenari esotici. Ogni cosa è finta ma la megalomania degli uomini ha portato alla migliore delle rappresentazioni possibili, dove non vi è traccia dei danni dell'inquinamento. A poco a poco, l'acquario diviene anch'esso un personaggio: sembra che voglia trattenere gli animali nel suo ventre i cui tubi somigliano a delle vene, i sistemi di ventilazione si trasformano in antagonisti che aspirano tutto ciò che passa intorno a loro e i cavi aiutano i cattivi a catturare Sammy.

LE FASI DI REALIZZAZIONE IN 3D

Come capita con la maggior parte dei film d'animazione, Sammy 2 ha visto un lungo lavoro di realizzazione - più di due anni - prima di arrivare al prodotto finale, girato interamente in 3D con un budget di 25 milioni di euro e con una équipe di un centinaio di persone - numeri esigui se si pensa che per un film d'animazione negli Stati Uniti si impiegano unità di lavoro composte da 300 a 600 persone e con budget che superano sempre più spesso i 100 milioni di dollari. A differenza dei film in live action, per un film animato è necessario provvedere prima all'elaborazione di uno storyboard che entri nel dettaglio di ogni sequenza. Realizzato in 2D, lo storyboard di Sammy 2 è stato rielaborato al computer per stabilire l'illuminazione e l'atmosfera. Nella fase di animatic, i registi Ben Stassen e Vincent Kesteloot hanno stabilito il ritmo, le angolazioni di ripresa e i movimenti dei personaggi negli spazi, creando anche tutti gli "oggetti" utili al racconto: edifici, accessori, fondali marini e personaggi. Mentre i protagonisti di Sammy 2 sono altamente stilizzati e presentano caratteristiche antropomorfiche che li allontanano da qualsiasi animale realmente esistente in natura, i paesaggi e gli ambienti subacquei sono stati ricostruiti con maggiore attinenza documentaristica e ricavati attraverso la rielaborazione di varie immagini fotografiche. Al processo di animazione, è seguita poi la fase di shading, durante la quale si è provveduto a creare il vero 3D dando consistenza e colore agli "oggetti", per poi lasciare spazio ai tecnici della fotografia e agli esperti di compositing, che hanno ultimato il progetto. I protagonisti principali sono stati uniti agli sfondi dell'azione dove sono stati collocati anche i personaggi in secondo piano e i dettagli della scena, facendo attenzione alla profondità di campo e alle linee di fuga della prospettiva ottica.

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Sopra il livello del mare la pellicola regala alcune mirabili sequenze che valorizzano sia il 3D sia la mobilità della macchina da presa virtuale. Tecnicamente il film è forse il migliore in computer graphic realizzato finora in Europa. Anche se a livello di scrittura non brilla per ritmo ed inventiva, il pubblico dei più piccoli cui è rivolto troverà pane per i suoi dentini.
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista
6 stelle

Tornano Sammy e l’inseparabile amico Ray, questa volta in veste di genitori di una nuova generazione di piccole tartarughe marine. Sammy 2. La grande fuga 3D vede di nuovo alla regia Ben Stassen, affiancato per l’occasione da Vincent Kesteloot, ma non ha la struttura episodica del precedente. È invece una grande avventura marina che non vuole sfigurare troppo nel confronto con l’America.… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

tobanis di tobanis
4 stelle

Sammy 1, diciamo così, non era niente di che ma insomma lo guardavi anche, ovviamente accompagnato da un minore. Questo, no. Subito è evidente uno scadimento grafico, proprio nella qualità della fattura, e un’impostazione irreale, con le testuggini che assistono alla schiusa delle uova, quando è notorio che le stesse, una volta deposte le uova, si allontanano per sempre, coi loro culoni.… leggi tutto

1 recensioni negative

2018
2018
Trasmesso il 17 febbraio 2018 su Rsi La1
Trasmesso il 4 febbraio 2018 su Italia 1
Trasmesso il 3 febbraio 2018 su Italia 1
2017
2017
Trasmesso il 10 settembre 2017 su Italia 1
Trasmesso il 9 settembre 2017 su Italia 1
2016
2016
Trasmesso il 21 maggio 2016 su Italia 1
Trasmesso il 9 febbraio 2016 su Rsi La2
2015
2015
Trasmesso il 26 settembre 2015 su Italia 1
Trasmesso il 17 gennaio 2015 su Italia 1
2014
2014

Recensione

tobanis di tobanis
4 stelle

Sammy 1, diciamo così, non era niente di che ma insomma lo guardavi anche, ovviamente accompagnato da un minore. Questo, no. Subito è evidente uno scadimento grafico, proprio nella qualità della fattura, e un’impostazione irreale, con le testuggini che assistono alla schiusa delle uova, quando è notorio che le stesse, una volta deposte le uova, si allontanano per sempre, coi loro culoni.…

leggi tutto
Recensione
2013
2013
LE TEMATICHE ECOLOGISTE

LE TEMATICHE ECOLOGISTE

LE TEMATICHE ECOLOGISTE Riprendendo le fila della costruzione dei personaggi di Le avventure di Sammy, Sammy 2 si concentra su un universo ridotto rispetto all'odissea del primo episodio. Sammy e l'amico Ray questa volta sono costretti a vivere in un microcosmo ridotto, inserito all'interno di un enorme acquario all'interno di un parco divertimenti. Questo espediente narrativo permette di approfondire le psicologie dei protagonisti e osservare come si evolvono. Grazie all'inserimento di una nuova generazione di piccole tartarughe nate in cattività, la storia prende un tono drammatico,... segue

Extra

Recensione

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista
6 stelle

Tornano Sammy e l’inseparabile amico Ray, questa volta in veste di genitori di una nuova generazione di piccole tartarughe marine. Sammy 2. La grande fuga 3D vede di nuovo alla regia Ben Stassen, affiancato per l’occasione da Vincent Kesteloot, ma non ha la struttura episodica del precedente. È invece una grande avventura marina che non vuole sfigurare troppo nel confronto con l’America.…

leggi tutto
Recensione
2012
2012
Uscito nelle sale italiane il 10 dicembre 2012
2000
2000
locandina
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito