Espandi menu
cerca
I primi della lista

Regia di Roan Johnson vedi scheda film

Recensioni

L'autore

barabbovich

barabbovich

Iscritto dal 10 maggio 2006 Vai al suo profilo
  • Seguaci 72
  • Post 7
  • Recensioni 2957
  • Playlist 3
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su I primi della lista

di barabbovich
6 stelle

Nel giugno 1970, dopo una fuga di notizie, il cantautore pisano Pino Masi (Santamaria) si convince, insieme a due compagni d'avventura (Turbanti e Cioni, entrambi ottimi eosrdienti), che in Italia, dopo la Grecia, è imminente il colpo di Stato militare. I tre decidono così di riparare in Austria per chiedere asilo politico. Vengono invece arrestati per poi tornare in patria con la coda tra le gambe.
Tratto dal racconto autobiografico dell'allora liceale Renzo Lulli, uno dei tre protagonisti della vicenda, il film dell'italo-inglese Roan Johnson, che aveva già firmato un episodio di 4-4-2, è un road movie spiritoso e garbato ma imperniato su uno spunto esilissimo che alla fine risulta stiracchiato. A una seconda lettura potrebbe sembrare il ritratto di un ragazzo paranoico ma talmente visionario che soltanto 6 mesi più Valerio Borghese avrebbe davvero tentato il golpe.
Imperdibile sia la versione volutamente fasulla di Quello che non ho, di De André (sarebbe arrivata 11 anni più tardi) che le brevissime scene in cui i veri protagonisti dell'avventura di 40 anni prima incrociano gli attori che li impersonano.   

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati