Espandi menu
cerca
Rec 3 - La genesi

Regia di Paco Plaza vedi scheda film

Recensioni

L'autore

alan smithee

alan smithee

Iscritto dal 6 maggio 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 270
  • Post 173
  • Recensioni 4028
  • Playlist 21
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Rec 3 - La genesi

di alan smithee
5 stelle

La tetralogia di Rec del duo Plaza/Balaguerò, ha avuto una partenza esplosiva, un dignitoso cupissimo seguito senza speranza, ed una curiosa biforcazione dualistica finale. Circostanza che rende la serie un curioso esempio di franchise astutamente organizzato, pensato, commercializzato, al fine di far soldi, restando in territori dignitosi, quanto a qualità di un prodotto che valica i confini iberici, per proporsi all'intero mercato internazionale globale.

Nel terzo capitolo, la "piaga" passa tra le fauci di Paco Plaza, che tenta di raccontarci, non senza un humor dai risvolti macabri e neri, come tutto nascque, in occasione di una sontuosa cerimonia matrimoniale tra due bei giovani rampanti e dinamici, Clara e Koldo, per nulla arrendevoli e predisposti a farsi portar via il loro giorno più bello. Anche se si trattadi far fronte ad una epidemia che trasforma la gente in una sorta di zombies famelici in cerca di nutrimento vivo, ed umano. Due giovani tosti che, assieme a qualche sopravvissuto, lotteranno con tutte le loro forze a disposizione per mettersi in salvo non tanto singolarmente, ma come coppia.

Circostanza, questa del terzo capitolo in forma di pre-quel, che fornisce l'occasione al talentuoso regista, specializzato in pellicole di genere, horror o thriller che sia, per sconfinare in zone inconsuete da commedia irrispettosa e scatenata, ove l'ironia cede il posto alla goliardia più sfreanata e contagiosa (visto che in zona contagio già ci si sta annegando), come quasi a trovarsi in mezzo ad una famiglia sui generis rubata ad Alex De la Iglesia.

Non tutto funziona sempre in modo spontaneo e automatico, ma certi meccanismi appaiono talvolta un pò forzati, calcati di mano, telefonati verso soluzioni un pò sempre troppo scontate o prevedibili.

ma a salvare l'operazione, puramente commerciale, è sostannzialmente la sua funzione di film-traghettatore e funzionale al seguito che tre anni dopo l'amico Balaguerò firmerà per concludere (... si fa per dire, e poi ne siamo sicuri? o ci sarà una quinta chiusura nuovamente in coppia?) la vicenda virulenta ed incontenibile di questo batterio assassino e cannibale dalla gestazione rapidisisma e letale.

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati