Espandi menu
cerca
Il Cavaliere Oscuro - Il ritorno

Regia di Christopher Nolan vedi scheda film

Recensioni

L'autore

maso

maso

Iscritto dall'11 giugno 2009 Vai al suo profilo
  • Seguaci 179
  • Post 3
  • Recensioni 814
  • Playlist 184
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Il Cavaliere Oscuro - Il ritorno

di maso
8 stelle

 

 

 

Spettacolare atto conclusivo della trilogia di Batman concepita e diretta da Chris Nolan, ormai a suo agio con i film d'azione ed in particolare con questo adattamento del personaggio ideato da Bob Kane.

La storia all'inizio si sviluppa sulle fondamenta create nel film precedente senza però citare mai il Jocker, pare per rispetto dello scomparso Ledger, e si arricchisce nel prosieguo allacciandosi fortissimamente agli eventi narrati in "Batman Begins", questo è il primo grande pregio di una sceneggiatura eccellente in cui convivono tantissimi personaggi vecchi e nuovi.

Se in qualche passggio si rimane un pò perplessi non c'è neanche troppo da preoccuparsi visto che ci vien sempre dato il modo di recuperare il tempo perduto e credo sia anche umanamente accettabile in un film di così lunga durata che non solo deve far combaciare le tessere al suo interno ma anche con i film precedenti da cui si discosta in alcuni particolari per me fondamentali per farmelo valutare più positivamente che "Il cavaliere oscuro" che ha dei difetti a mio avviso insopportabili come le lunghe chiacchierate moralistiche fra Alfred e Bruce Wayne che giudico del tutto inutili e stucchevoli, in questo ultimo capitolo il maggiordomo dopo neanche un quinto di film si leva letteralmente dai coglioni per ricomparire quando è il momento giusto e necessario, c'è più spazio quindi per altre sviolinate confinate all'agente Blake che ricoprono comunque una porzione minima come quelle del commissario Gordon.

Questa volta Batman ha tantissimo da spartire con Selina Kyle alias Catwoman personaggio ambiguo ed attraente interpretato da una strepitosa Anne Hathaway, che non sarà sta bellezza però è perfetta in questo ruolo e sa recitare con viso corpo ed anima, poi c'è Bane, il vero nemico di turno che ha il compito di riportare il disordine e poi radere al suolo Gotham con il suo esercito di mercenari fognari, in combutta con affaristi corrotti intenzionati attraverso un elaborato piano per impossessarsi delle ricchezze di Bruce Wayne.

Il personaggio dell'erculeo nemico è reso magnificamente da Tom Hardy, ha una voce lugubre e metallica e ci viene introdotto fragorosamente nella prima spettacolare sequenza aerea esattamente all'inizio del film, Bane è un nemico di grande presenza ma c'è un'altro cattivo di turno di cui non vi dirò assolutamente niente.

L'altro fattore che mi ha fatto apprezzare questo film rispetto al precedente è la chiarezza e soprattutto la lunghezza dei frames che descrivono gli scontri corpo a corpo fra l'eroe ed i suoi avversari: Bane, Catwoman e Batman se le danno di santa ragione senza luci flashianti e senza troppi spezzettamenti, è tutto davanti ai nostri occhi senza effetti e sotto la luce del sole in rapidi piani sequenza maneggiati con maestria da Nolan, non come nel film precedente dove in certi momenti mi veniva voglia di smaghettare catarri verdi in uno schermo che scazzottava i miei poveri occhi oltre che i protagonisti, altra libidine pura anche superiore al suo predecessore è il lotto di inseguimenti con la Batmoto e con il Batwing assolutamente avveniristico nella linea e nei movimenti, si fa fatica a dargli una definizione precisa di veicolo per quanto è originale.

"Dark knight rises" è un film d'azione in primis e poi tutto il resto e questo mi aspetto di vedere in un film sui supereroi non Toby McGuire che fa lo sfigato innamorato frantumandomi i coglioni li mortacci sua e de Sam Raimi, poi ci sono la bella Cotillard che fa l'affarista rampante attratta da Bruce Wayne, c'è il redivivo Modine che fa il capo sbirro un pò coniglio, il dottor Kane/Scarcrow giudice di pace, un attore che adoro come Tom Conti essenziale nella sequenza della prigione in cui flashback colpi di scena e pathos arricchiscono e chudono il cerchio in riguardo alla Setta delle ombre e tante sequenze roboanti fra cui elevo quella dello stadio, semplicemente esplosiva.

Io direi che dei tre è il migliore ed ho riscontrato un solo difetto che non mi permette di dargli cinque stelle oltre a qualche forzatura della trama: la musica di Zimmer spalmata ovunque tanto che dopo due ore di bombardamento ho esclamato:

PACE PER LE MIE ORECCHIE.

Bel film davvero, c'è anche la speranza di vedere un'altro capitolo ma non v'è certezza su tutto ciò.

La colonna sonora

Bella ma invadente a volte

Christopher Nolan

Spettacolare e fantasiosa

Christian Bale

Mr Bale è ormai disinvolto come pochi in questo ruolo ed è bello vedere il suo corpo cigolare e barcollare prima di rimettersi il completo da uomo pipistrello

Anne Hathaway

L'ho massacrata in una mia recente play, confermo che secondo me non è tutta sta bellezza ma recita benissimo e sembra uscita da un fumetto

Joseph Gordon-Levitt

Bellino sto ragazzo anche bravetto e c'ha un futuro da supereroe

Tom Hardy

Ha messo su massa per ricoprire egregiamente questo personaggio malvagio ma dal passato oscuro come il suo avversario, FA VO LO SO

Gary Oldman

Fa il suo dovere

Marion Cotillard

Begli occhi - buona prova - ma non la vedo molto in questo ruolo

Rien de rien? No se sarva

Morgan Freeman

E va bè.....

Liam Neeson

Visione, per Bruce Wayne

Cillian Murphy

Riprende il ruolo del Dottor Kane in  un frangente davvero sigolare, sei un grande Cillian!

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati