Trama

Andreas Kartak, ex minatore della Slesia espulso dal suo paese per un omicidio involontario, vive ora alcolizzato sotto i ponti di Parigi. Un giorno un distinto signore che si dice in debito con Santa Teresa di Lisieux gli offre duecento franchi che Andreas dovrà restituire alla statua della santa nella chiesa di Batignolles. Da quel momento, nell'alcolico mondo flottante di Andreas, avviato alla fine, è un susseguirsi di incontri e piccoli miracoli che gli impediscono di saldare il debito.

Note

Leone d'Oro a Venezia nel 1988, dal romanzo di Joseph Roth.

Commenti (4) vedi tutti

  • Realtà e illusione, trasparenza e mistero, trasgressione ed ascesi, travaglio ed estasi s'incontrano e si fondono in un abbraccio onirico, in un'arcana, mistica, compassionevole carezza. Un film bellissimo, suggestivo, carico di sensibilità e umanità, denso di spiritualità e poesia, da annoverare fra le opere migliori del grande Ermanno Olmi...

    commento di DavideKingInk80
  • Non mi ha affatto colpito.

    leggi la recensione completa di Carlo Ceruti
  • il film ha momenti di grande lirismo ma a mio parere un po' prolisso

    commento di eucas70
  • Un film "diverso" che illustra sullo sfondo il mondo dei clochards; bravo R. Hauer.

    commento di liutprand
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

scapigliato di scapigliato
8 stelle

Film silenzioso che urla di un uomo che ritrova se stesso. Che si ritrova attraverso i ricordi del suo passato; attraverso le ombre del suo presente; attraverso le alterazioni del vino. Il tema della conversione è evidentissimo, e mai come in questo film ho visto il vino come co-protagonista serio e non banalizzato, o strumentalizzato con inefficacia. Non ne ho mai visto scorrere così tanto se… leggi tutto

4 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

Il primo pensiero che viene in mente, vedendo questa Leggenda del santo bevitore, è che è difficile crederlo un film di Olmi: i consueti canoni del regista lombardo sono infatti abbattuti quasi completamente, lasciando spazio a soluzioni più classiche nella scelta dei colori, delle luci, dei dialoghi, dei personaggi ed in definitiva della storia stessa. Niente luci naturali,… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Carlo Ceruti di Carlo Ceruti
4 stelle

Un ex minatore, barbone ed alcolizzato, riceve in dono dei soldi da uno sconosciuto, promettendo poi che li restituirà alla chiesa di Santa Teresa. Non riuscirà nell'intento... Ad esser sincero, non mi ha affatto colpito questo film di Olmi. La sua poetica qui mi è parsa pesante, asfissiante, infinitamente lenta, prolissa e ripetitiva. leggi tutto

1 recensioni negative

2020
2020
2019
2019
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

galaverna di galaverna
7 stelle

Da appassionato di Olmi trovo questo film, rivisto in occasione della morte di Rytger Haver,non certo la sua migliore opera, vuoi per un'enfasi eccessiva (non nuova nel grande regista) sull'aspetto religioso e trascendentale, vuoi per una sceneggiatura dove il protagonista alla lunga diventa quasi caricaturale. Innegabili anche alcuni aspetti riusciti, dalla valida caratterizzazione dei luoghi…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2018
2018

Recensione

Carlo Ceruti di Carlo Ceruti
4 stelle

Un ex minatore, barbone ed alcolizzato, riceve in dono dei soldi da uno sconosciuto, promettendo poi che li restituirà alla chiesa di Santa Teresa. Non riuscirà nell'intento... Ad esser sincero, non mi ha affatto colpito questo film di Olmi. La sua poetica qui mi è parsa pesante, asfissiante, infinitamente lenta, prolissa e ripetitiva.

leggi tutto
Recensione
2016
2016
2015
2015
2011
2011
2010
2010

Pellicole a base di alcool.

panflo di panflo

Dicono che il consumo di droghe pesanti stia calando tra i giovani, però è in aumento vertiginoso l'uso di alcolici.  E' una faccenda inquietante perché l'alcool  crea dipendenza non meno…

leggi tutto

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

Il primo pensiero che viene in mente, vedendo questa Leggenda del santo bevitore, è che è difficile crederlo un film di Olmi: i consueti canoni del regista lombardo sono infatti abbattuti quasi completamente, lasciando spazio a soluzioni più classiche nella scelta dei colori, delle luci, dei dialoghi, dei personaggi ed in definitiva della storia stessa. Niente luci naturali,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2009
2009

Recensione

fornarolo di fornarolo
8 stelle

Rispetto al racconto di Roth, uno dei più belli del Novecento, il film è meno incalzante e meno ricco di fatti: Olmi insiste sull'attenta caratterizzazione dei personaggi e sulla ripetizione delle situazioni, portando lo spettatore, con un atteggiamento riflessivo e partecipe, ad accettare il finale in modo non traumatico. R. Hauer sa essere interprete raffinato e dolcissimo.

leggi tutto
Recensione

"Non Sono Un Santo!"

mc 5 di mc 5

Così sbottò il premier. C'era una volta un presidente del consiglio (che fin che ha potuto ha alimentato l'immagine di un bravo papà tenero e affettuoso) che amava frequentare le mignottone-chic…

leggi tutto
2006
2006

Recensione

stalker63 di stalker63
8 stelle

Un film di grande suggestione, tratto da un racconto breve di Joseph Roth. L'evoluzione di Olmi, dopo aver sondato a lungo e molto bene le nostre tradizioni, lo porta a spingersi oltre frontiera, ma soprattutto ad entrare nel mondo del fantastico, come fantastica è la vita del protagonista, interpretato da un bravo Rutger Hauer. Un film per chi non ha ancora perso il gusto di sognare.

leggi tutto
Recensione
2005
2005

Cocktail

Continuate a bere alla mia salute perchè tanto so come andrete a finire...quindi continuate a bere alla mia salute e poi vi dico come andrete a finire le vostre vite...

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito