Espandi menu
cerca
V per Vendetta

Regia di James McTeigue vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Enrique

Enrique

Iscritto dal 4 febbraio 2012 Vai al suo profilo
  • Seguaci 68
  • Post 1
  • Recensioni 639
  • Playlist 5
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su V per Vendetta

di Enrique
8 stelle

Qualunque film, nel suo piccolo, esprime un concetto, un’idea. A volte però un film ne dichiara apertamente il ruolo e l’importanza; la capacità di produrre cambiamenti radicali (“Qualunque cosa si dica in giro, parole e idee possono cambiare il mondo” dichiarava il prof.Keating - R.Williams - ne L’Attimo fuggente), ma spesso vengono pur sempre percepite dallo spettatore come declamazioni vacue, che lasciano il tempo che trovano.

V per vendetta, movendo da queste premesse, non si accontenta, quindi, di manifestare l’ennesimo concetto astratto. Passa, piuttosto, dal piano delle idee a quello dei fatti.

http://www.magiccameracompany.co.uk/assets/images/galleries/elements/1_parliament_explosion.jpg

Ma, per far ciò, l’artefice del cambiamento in questione, “V” (non più un uomo con una sua identità, ma un simbolo, portatore di un’idea universale) si vede costretto a sottoporre qualcun altro - Evey (N.Portman) - ad un processo di mortificazione ed annichilimento, simile a quello da lui subito tempi addietro, in modo da farle perdere l’identità e trasfigurarla così, come lui, in un’idea (Evey dichiarerà, infatti, di essere disposta a morire pur di non tradire V;  ovvero, rinnegare se stessa piuttosto che rinnegare un’idea) pronta per essere propagata a macchia d’olio ovunque abbia terreno fertile. Ovunque ci sia qualcuno disposto a farla propria.

Hugo Weaving, Natalie Portman

V per Vendetta (2006): Hugo Weaving, Natalie Portman

E in un futuro non troppo lontano dominato da uno stato oppressore e liberticida (ma attenzione: non un preciso regime dittatoriale di destra: il bersaglio di V è la tirannide in sé con la sua negazione di libertà e dei diritti umani fondamentali) sembrano in molti (dimessi i panni da patetici telespettatori) ad essere disposti a farlo.

http://2.bp.blogspot.com/-S0WTNlewjB4/TZry3TErcBI/AAAAAAAAAQQ/QvznVafekFU/s1600/v+crowd.jpg

Così, siamo tutti noi (a detta di Evey, ma il suo mi pare realisticamente più un auspicio che una certezza) V.

E il sapore della vendetta non è mai stato così dolce.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati