Figlio mio, infinitamente caro...

Trama

Antonio Morelli, un avvocato pisano, scopre che il figlio Marco è tossicodipendente. Discussioni, schiaffi e coercizioni non servono a nulla. Alla fine il padre decide di partecipare all'autodistruzione di Marco e della sua fidanzata Francesca, di cui diventa l'amante. La ragazza muore per overdose, Marco molla l'eroina: adesso tocca a lui dedicarsi al recupero del genitore distrutto dalla droga. Con qualche eccesso retorico, il film crea turbamento per l'abilità di Valentino Orsini nel dislocare l'eterno discorso sugli ambigui rapporti padre-figlio nell'incubo più attuale delle famiglie borghesi. Nel cast Ben Gazzara supera tutti di una spanna.

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

LorCio di LorCio
6 stelle

Il parco e valoroso Valentino Orsini (sette film di finzione in quarant’anni) chiude la sua carriera nel cinema di fiction (morì sedici anni dopo l’uscita di questa opera) con un film durissimo e complesso che concentra la sua attenzione su due problematiche assai sentite nell’Italia degli anni bui. Sin dal titolo, la storia si focalizza sul rapporto tra un padre e… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni
Recensioni

La recensione più votata delle negative

wakeup-neo di wakeup-neo
4 stelle

uno strano oggetto, dal sottile e disturbante fascino. Sciatto nella messa in scena, approssimativo nella regia, ma la storia, se non cattura, quanto meno attira. Cupo, disturbante, malsano triangolo (un padre, un figlio e la sua ragazza) nella tossicodipendenza. Gazzara in palla, meno i baby Rubini e Golino leggi tutto

1 recensioni negative

2014
2014

Introvabili cercasi

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista

"Mi piacerebbe tanto rivederlo, ma non esiste più in commercio..." "Ce l'avevo registrato, ma sarebbe bello se lo pubblicassero finalmente in dvd..." "L'ho visto una volta in televisione quando ero piccolo e…

leggi tutto
2012
2012

Padri e figli (maschi)

Redazione di Redazione

Relazione primaria, assoluta: parlare del rapporto, nel cinema come ovunque, tra il padre e il figlio maschio (o i figli se più di uno) significa aprire un elenco sterminato. Abbiamo atteso a lungo prima di affrontare…

leggi tutto
Playlist

Recensione

LorCio di LorCio
6 stelle

Il parco e valoroso Valentino Orsini (sette film di finzione in quarant’anni) chiude la sua carriera nel cinema di fiction (morì sedici anni dopo l’uscita di questa opera) con un film durissimo e complesso che concentra la sua attenzione su due problematiche assai sentite nell’Italia degli anni bui. Sin dal titolo, la storia si focalizza sul rapporto tra un padre e…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2007
2007

Recensione

Vax76 di Vax76
8 stelle

film molto ben interpretato e cmq all'altezza della situazione,molto realistico;lo consiglio soprattutto a quelle persone ke si definiscono "MORALISTE".....

leggi tutto
Recensione
2006
2006

Recensione

emmepi8 di emmepi8
6 stelle

Film ideato da Orsini, sceneggiato con Cerami e De Negri. Idea fulminante per quanto riguarda il rapporto padre figlio, ma non reso bene sia in fase di sceneggiatura che di regia ed in più con molte approssimazioni sulla resa degli attori, che oggi sono anche bravi, ma che nel momento godevano di una forte ipervalutazione, escluso la Melato. Il ruolo del padre, potrebbe anche reggere, se…

leggi tutto
Recensione
2004
2004

Recensione

wakeup-neo di wakeup-neo
4 stelle

uno strano oggetto, dal sottile e disturbante fascino. Sciatto nella messa in scena, approssimativo nella regia, ma la storia, se non cattura, quanto meno attira. Cupo, disturbante, malsano triangolo (un padre, un figlio e la sua ragazza) nella tossicodipendenza. Gazzara in palla, meno i baby Rubini e Golino

leggi tutto
Recensione
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito