Espandi menu
cerca
Panico a Needle Park

Regia di Jerry Schatzberg vedi scheda film

Recensioni

L'autore

sasso67

sasso67

Iscritto dal 6 dicembre 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 89
  • Post 64
  • Recensioni 4464
  • Playlist 42
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Panico a Needle Park

di sasso67
6 stelle

Il primo ruolo importante per Al Pacino, che qui recita un personaggio che riporta alla mente il Rico interpretato da Dustin Hoffman in "Un uomo da marciapiede". L'attore newyorkese lavora qui per Schatzberg, uno dei registi che rappresentò la speranza della New Hollywood. Qui Alfredino gigioneggia fin troppo, e infatti al Festival di Cannes del 1971 fu premiata la sua partner Kitty Winn. Insomma, il film non è perfettamente riuscito, e nemmeno Pacino riesce ancora a trovare la misura giusta: siamo lontani dal "Padrino" e da "Quel pomeriggio di un giorno da cani", ma il film si può vedere, anche grazie all'ottima fotografia di Adam Holender. (28 novembre 2007)

Sulla trama

Helen, ragazzina di New York, s'innamora del ladruncolo drogato Bobby, che la costringe a prostituirsi per comprarsi la "roba" e per restare nel giro. Quando viene sequestrata una grossa partita di droga e c'è penuria di polverina a Needle Park, la ragazza cederà al ricatto della polizia e consegnerà Bobby, che nel frattempo è diventato uno spacciatore di medio calibro. Ma, come si dice in Toscana, "da Montelupo si vede Capraia, Dio li fa e poi li appaia".

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati