Espandi menu
cerca
Contacto Chicano

Regia di Federico Curiel vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Marco Poggi

Marco Poggi

Iscritto dal 5 settembre 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 15
  • Post 6
  • Recensioni 1085
  • Playlist 114
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Contacto Chicano

di Marco Poggi
5 stelle

Due poliziotti (Gerardo Reyes e Rosa Gloria Chagoyán) si infiltrano nell'organizzazione di uno spacciatore di diamanti per incastrare lui e i soci mafiosi con cui è in contatto. Poliziesco messicano di fine anni '70 con tanto di camicioni aperti e vestiti e bikini a profusione. Non mancano le canzoni messicane, anche se noiose.

Tony Andrade e la sua collega Lindsay (Gerardo Reyes e Rosa Gloria Chagoyán) sono due poliziotti che  si infiltrano nell'organizzazione di Gino Valetti (Armando Silvestre), uno spacciatore di diamanti d'origine italiana per incastrare lui e i soci mafiosi con cui è in contatto. Poliziesco messicano di fine anni '70  (si riconoscono, infatti i tipici camicioni aperti che sfoggiano gli attori, dove spicca quella azzurra di Armando Silvestre, che fa tanto Francisco Scaramanga di Christopher Lee di "AGENTE 007 - L'UOMO DALLA PISTOLA D'ORO") nel quale più che il protagonista, l'anonimo Reyes, (con quei baffi da messicano classico, mi ricordava il caratterista James Mc Vicar, noto come il sergente Ramon della serie tv anni'90 di "ZORRO") risultano simpatici il cattivo all'italiana di Armando Silvestre, e la bionda Lina Michel,nei panni della francese Yvonne che  funge da sua accompagnatrice/amante, quasi sempre in bikini e/o vestiti bianchi. Suggestivi i party in piscina, le serate al night e le cavalcate al maneggio, un po' noiose le canzoni locali, (anche perché i divi messicani che le intonano, per noi italiani, non hanno l'appeal dei nostri Claudio Villa, Gianni Marandi e Al Bano, e il gruppo che suona alla festa in piscina di Silvestre/Valetti si chiamano i Diablo, molto lontani dai nostri Pooh, o dalla PFM, o  dagli Stadio). Confesso d'averlo guardato solo per la presenza di una  Rosa Gloria Chagoyán ("LA GUERRERA VENGADORA")  attrice alle prime armi, qui  nei panni diell'agente Lindsay una poliziotta che deve "soltanto" elargire sorrisi, indossare vestiti sexy e bikini e scattare forografie a Yvonne, cpn cui sembra legare molto (un pò come fa Tony con Gino).  Le scene d'azione, riservate solo nel finale, non sono paragonabili agli inseguimenti mozzafiato e alle scazzottate del nostro  Maurizio Merli in cerca di giustizia, comunque i colpi di scena sono assicurati e c'èpersino un bel catfight vecchio stile. Si vedicchia. 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati