Trama

Nel 1995, la giovane tata Kate viene assunta per occuparsi di due fratelli, rimasti senza genitori. Ben presto si convincerà che un'entità malvagia abbia preso il controllo delle loro vite e della dimora in cui vivono.

Approfondimento

THE TURNING: UNA MODERNA RIVISITAZIONE DI GIRO DI VITE

Diretto da Floria Sigismondi e sceneggiato da Carey e Chad Hayes, The Turning racconta la storia di una giovane bambinaia che si ritrova in una misteriosa e decadente tenuta sulle coste del Maine a prendersi cura di due problematici orfani. Scoprirà, tuttavia, presto come sia i bambini sia la casa nascondano oscuri segreti e come le cose potrebbero essere molto diverse da come sembrano.

Con la direzione della fotografia di David Ungaro, le scenografie di Paki Smith, i costumi di Leonie Prendergast e le musiche di Nathan Barr, The Turning trae ispirazione da Giro di vite, inquietante romanzo pubblicato da Henry James nel 1898. La domanda da cui parte il lavoro di James è abbastanza semplice: cosa succede se non ci si può fidare di qualcuno che ti racconta una storia, sia perché sta intenzionalmente mentendo sia perché la sua percezione della realtà è alterata? Il romanzo è una storia raccontata da un anonimo narratore, che ascolta qualcuno che legge un manoscritto redatto da una giovane donna che lavorava come governante per due orfani in una tenuta della campagna inglese nota come Bly. Dal testo si evince cosa accadde: la ragazza arrivò a convincersi che i due piccoli, un maschietto e una femminuccia, fossero perseguitati da spiriti maligni: tale convinzione la portò a compiere atti scioccanti nel tentativo di salvarli dalle forze oscure. Il lettore viene posto così davanti a grossi dilemmi: i fantasmi sono reali o sono solo frutto della sua fantasia? La governante è una coraggiosa salvatrice o è una pazza malvagia? Il male è dentro la casa o alberga solo nella donna? Si tratta di un episodio paranormale o solo di un caso di follia clinica?

La natura misteriosa e ambigua dell'opera di James, combinata dalle sue immagini gotiche e da una narrazione magistrale, ha affascinato nel corso di un secolo scrittori, studiosi di letteratura, psicologi e artistici, ed è stata adattata diverse volte per opere teatrali, film per la televisione e lungometraggi, di cui il più celebre è Suspense, con protagonista Deborah Kerr. Non è dunque strano che abbia attirato l'attenzione degli sceneggiatori Chad e Carey Hayes, la coppia di fratelli che ha scritto The Conjuring, che hanno cogliere l'opportunità di rivedere la storia e concederle nuova linfa, ambientandola nel 1995. The Turning si concentra così su Kate Mandell, una giovane tata, che arriva a convincersi che i due bambini di cui si occupa siano spinti da un'entità malevola maschile a commettere atti assurdi. Nella sua mente matura altresì l'idea che la tenuta nel Maine in cui vivono custodisca i segreti legati alla scomparsa di Miss Jessel, la precedente bambinaia di cui si sono perse le tracce. Tuttavia, la storia personale di Kate fa nascere sin da subito qualche sospetto: dal momento che sua madre Darla è da tempo rinchiusa in un ospedale psichiatrico, lo stesso orribile destino potrebbe toccare anche lei. "Il nostro film - hanno sottolineato gli sceneggiatori - è più un thriller psicologico che un horror puro. Offre anche una visione particolare della protagonista Kate, che si ritrova a combattere contro una forza maschile sovrannaturale e fisicamente minacciosa. Questo aspetto contribuisce alla contemporaneità del racconto: non è un caso che abbiamo scelto gli anni Novanta, un periodo che ha contribuito a rafforzare la prospettiva femminile e ad apportare diversi cambiamenti in vari settori, dalla musica alla moda. In più, abbiamo preso la decisione di allontanarci significativamente dalla fine del romanzo di James".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere The Turning è Floria Sigismondi, artista canadese di origine italiana apprezzata sia come fotografa sia come regista. Nata nel 1965 a Pescara da due genitori cantanti lirici, si è trasferita in Ontario all'età di due anni e si è interessata sin da piccola alla pittura e al disegno. Studentessa… Vedi tutto

Commenti (1) vedi tutti

  • Un progetto voluto da Spielberg che si dilunga (produttivamente) sin dal 2016. Dopo un cambio di titolo e sostituzione di regista, finisce tra le mani di Floria Sigismondi, eccentrica fotografa e autrice di videoclip musicali dal sapore satanico (Marilyn Manson).

    leggi la recensione completa di undying
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

undying di undying
4 stelle

    1995. Incaricata di prendersi cura di Miles e Flora, due bambini orfani, Kate (Mackenzie Davis) raggiunge la tenuta Fairchild Estate, accolta dall'anziana governante Grose (Barbara Marten). I due bambini sono problematici: Miles viene addirittura espulso dal collegio, perchè ha aggredito un compagno. Da quel momento Kate, oltreché essere al centro di scherzi… leggi tutto

1 recensioni negative

2020
2020

Recensione

undying di undying
4 stelle

    1995. Incaricata di prendersi cura di Miles e Flora, due bambini orfani, Kate (Mackenzie Davis) raggiunge la tenuta Fairchild Estate, accolta dall'anziana governante Grose (Barbara Marten). I due bambini sono problematici: Miles viene addirittura espulso dal collegio, perchè ha aggredito un compagno. Da quel momento Kate, oltreché essere al centro di scherzi…

leggi tutto
Recensione
Utile per 17 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito