Espandi menu
cerca
Don't Worry

Regia di Gus Van Sant vedi scheda film

Recensioni

L'autore

diomede917

diomede917

Iscritto dal 20 agosto 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 4
  • Post -
  • Recensioni 335
  • Playlist 1
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Don't Worry

di diomede917
8 stelle

CIAK MI GIRANO LE CRITICHE DI DIOMEDE917: DON'T WORRY Fu Robin Williams a parlare della toccante vita di John Callahan a Gus Van Sant, purtroppo il destino ha ritardato la realizzazione del film e ne ha privato del suo accreditato protagonista. Ma era scritto che il regista dovesse mettere in scena il libro Don't Worry, he won't get far on foot scritto dallo stesso Callahan ispirato alla vignetta che più lo rappresentasse. Van Sant gioca su due binari vincenti. Il primo è il chiaroscuro tra il dramma e la commedia, il secondo la performance da premio dell'intero cast capitanato da un Joaquin Phoenix in formissima. Un film che evidenzia come l'umorismo nero aiuti a superare e affrontare le difficoltà di una vita che ti ha privato dell'affetto dei genitori e della funzionalità del 90% del tuo corpo già all'età di 21 anni. Don't Worry è un film che parla di una risalita dagli inferi della propria esistenza. Un fondo caratterizzato da una bottiglia di tequila, di Whisky, di Birra e di tutto quello che ti può portare allo stordimento. Una dipendenza dall'alcool che porterà all'incidente il protagonista trasformandolo quasi in un tronco umano. Ed è proprio in quel momento che John Callahan trova la forza necessaria per sfrecciare con una sedia a rotelle, di confrontarsi con altri dipendenti dall'alcool come lui comandati da un superlativo Johan Hill, fare pace con i propri fantasmi reali e virtuali e scoprire il proprio dono dissacratorio della satira senza compromessi. Molto azzeccata la scelta di mostrarci la storia sotto 3 punti diversi diversi ma simili Il Callahan alcolista, il Callahan redento e il Callahan cattivissimo umorista che trova un posto nella sua assurda e complicata vita. Sullo sfondo un'ambientazione anni '70 che da credibilità a tutta la storia. Don't Worry ci restituisce un regista che si era un po' smarrito e conferma la bravura del sottovalutato Joaquin Phoenix. Da Vedere per capire anche una certa satira americana dissacrante che non fa sconti a nessuno Voto 8

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati