Espandi menu
cerca
Nico, 1988

Regia di Susanna Nicchiarelli vedi scheda film

Recensioni

L'autore

obyone

obyone

Iscritto dal 15 dicembre 2003 Vai al suo profilo
  • Seguaci 64
  • Post 1
  • Recensioni 246
  • Playlist 12
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Nico, 1988

di obyone
7 stelle

Trine Dyrholm

Nico, 1988 (2017): Trine Dyrholm

 

Venezia 74. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica.

Per potermi gustare a pieno il film di Susanna Nicchiarelli alla Mostra del Cinema di Venezia ho deciso di saltare il ben più atteso Downsizing, film d'apertura del concorso principale. Ero molto eccitato al pensiero di vedere un'opera che parlasse di Nico, artista famosa che conoscevo sommariamente o meglio di cui conoscevo il sodalizio con i leggendari Velvet Underground dal quale scaturì, a mio parere, uno dei massimi album della storia del rock (Velvet Underground and Nico ndr). La mia conoscenza di Nico, ad essere sincero, si esauriva a quell'aureo periodo e a quella felice scelta artistica di Andy Warhol di combinare il teutonico timbro vocale della modella tedesca alla personalità di Lou Reed e soci. Tuttavia, la regista, nel suo lavoro, mette debite distanze da quell'epoca dorata raccontandoci gli ultimi tribolati anni di vita della "Sacerdotessa delle Tenebre", il difficile rapporto con il figlio, i problemi di tossicodipendenza, le complesse relazioni con il proprio entourage, ma anche la voglia di essere madre, donna, artista apprezzata per le proprie capacità espressive e non per la bellezza esteriore. Il merito del film è di restituirci il ritratto della vera Christa Päffgen evitando le trappole del biopic agiografico ti stampo hollywoodiano, esaltando la grandissima interpretazione di Trine Dyrholm (anche lei in passato cantante) e utilizzando i brani più introspettivi di Nico (che Trine canta alla perfezione). Perché niente più della musica di Nico sa rendere il migliore omaggio a Christa Päffgen. E il perdurare incessante di "All tomorrow's party" nelle mie orecchie, per tutta la durata del Festival, lo dimostra. Per fan e non solo.

 

Trine Dyrholm, Sandor Funtek

Nico, 1988 (2017): Trine Dyrholm, Sandor Funtek

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati