Espandi menu
cerca
Il dottor Zivago

Regia di David Lean vedi scheda film

Recensioni

L'autore

cantautoredelnulla

cantautoredelnulla

Iscritto dal 10 giugno 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 71
  • Post 16
  • Recensioni 225
  • Playlist 34
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Il dottor Zivago

di cantautoredelnulla
8 stelle

La storia d'amore tra Lara e Yuri è struggente e ben fatta, i personaggi sono anche abbastanza bene delineati, ma Lean sacrifica per questo rapporto lo sfondo economico-sociale della storia, la rivoluzione russa passa in secondo piano e Pasha non rispecchia perfettamente il personaggio del libro, è più idealizzato e meno uomo. Nonostante questo il film è molto lungo, ma è anche vero che riuscire a trarre dal capolavoro di Pasternàk un buon film non è cosa facile. Il personaggio di Yuri è bene analizzato ed è evidente il suo continuo vivere nelle contraddizioni tra i valori in cui credere, le scelte del cuore e lo sguardo critico con cui vede il mondo intorno cambiare. Indimenticabile la manifestazione soppressa con una violenza gratuita e ingiustificata e il finale straziante e allucinato. La scenografia è bellissima, uno stupendo affresco della russia zarista.

Sulla colonna sonora

Non si può non ricordare la bellissima colonna sonora di Maurice Jarre, dolce e straziante allo stesso tempo accompagna il film con vigore e giusto equilibrio. Il tema è una pietra miliare delle colonne sonore nella storia del cinema.

Cosa cambierei

Sarebbe stato migliore se ci fosse stato un quadro storico più dettagliato e si fosse data la giusta importanza ai personaggi di contorno.

Su Geraldine Chaplin

Non riesco a dimenticare gli occhioni di Tonya quando aspetta Yuri alla porta. Bravissima nell'interpretare con la dovuta leggerezza la spensieratezza di una donna ricca e borghese nella società russa d'inizio 900.

Su Julie Christie

Bellissima e delicatissima, dà al personaggio di Lara il giusto spessore, il peso delle proprie radici povere e degli ideali in cui credere e la grandezza del proprio amore per Yuri.

Su Omar Sharif

In un'interpretazione indimenticabile, Sharif mostra di essersi calato perfettamente nei panni di Zivago. Con lui il personaggio vive le contraddizioni della vita e l'indipendenza del proprio essere.

Su David Lean

Lean in questo film si mette a dura prova e con enormi sforzi riesce a creare un kolossal ben fatto. La regia ha stile e questo gli va riconosciuto, l'intento di creare una stupenda storia d'amore è stato quasi raggiunto.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati