Espandi menu
cerca

Salvatore Giuliano

Trama

Salvatore Giuliano nel secondo dopoguerra forma un esercito separatista che vuole staccare la Sicilia dal resto dell'Italia. Tiene a lungo in scacco i carabinieri, semina il terrore sull'isola e si rende protagonista di molti fatti di sangue come la strage di Portella della Ginestra, quando spara sulla manifestazione dei lavoratori per la ricorrenza del primo maggio. Nel 1950 viene ucciso. Gaspare Pisciotta, ex-luogotenente di Giuliano, che lo ha denunciato, viene assassinato in carcere.

Note

Un classico del cinema politico, e il miglior film italiano sulla mafia: Rosi sceglie di frammentare la narrazione acanti e indietro, seguendo non la cronologia ma i complessi intrecci di causa-effetto tra gli avvenimenti. Giuliano non si vede mai: non è lui il protagonista del film, ma l'intreccio di interessi tra politica e criminalità nel dopoguerra. Serratissimo, con momenti di cinema cronachistico che diventa epico (le riprese della strage).

Commenti (12) vedi tutti

  • Una lezione di storia e di politica. Da proiettare nelle scuole per aprire gli occhi sulla propaganda. Ricordare il patto stato-mafia,Dalla Chiesa che disse "lo stato mi ha abbandonato" poco prima di essere ucciso. L'assassinio di Aldo Moro, i cui veri mandanti rimangono nascosti, il suicidio Sindona, le armi di distruzione di massa...

    commento di eit20
  • Film documentario sulla vita del bandito. Un po' sopravvalutato.

    commento di ENNAH
  • Scene primordiali come l’abbraccio della madre a Salvatore Giuliano sono all’incrocio tra la tragedia greca e una Pietà cristiana. I volti dei contadini sono scavati nella roccia e fanno pensare che non siano passati i tremila anni dalla Sicilia ctonia pre greca. CINEMA a caratteri cubitali Salvatore

    commento di sgiulian
  • Film interessantissimo girato in uno splendido bianco e nero. Attuale ancor oggi ci regala uno spaccato della cultura che ha poi violentemente dominato l'Italia, volenti o nolenti. Peccato ogni tanto si perda il filo della storia e dei luoghi con tutti questi salti. Voto 9.

    commento di Brady
  • Il folclore di matrice "neorealista" porta a diversi frammenti disorientanti. La carica espressiva delle interpretazioni principali e il ritratto erosivo di un'epoca turbolenta, però, rendono il quadro alquanto pungente. Apprezzabile altresì la relativa aura di mistero.

    commento di Stefano L
  • Vorrei sapere perchè quel coglione di Dalton non lascia mai i commenti

    commento di sticazzi
  • Rimbomba negli occhi il bercio di Pisciotta: "m'hanno avvelenato"

    commento di urbangolfer
  • Voto 6. [26.03.2010]

    commento di PP
  • INSIEME ALLE MANI SULLA CITTA' IL MIGLIOR FILM DI ROSI

    commento di antonio de curtis
  • commento di Dalton
  • Buon film semi-documentario sulla vita del più famoso bandito del dopoguerra. Ancora oggi non si sa la verità sulla sua morte e quindi Rosi dà la sua versione.

    commento di IGLI
  • Devo rivederlo assolutamente.

    commento di zio_ulcera
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

vermeverde di vermeverde
10 stelle

È un film del 1962, sceneggiato dal regista con E. Provenzale, F. Solinas, S. Cecchi D’Amico ed incentrato sulle tragiche vicende della banda di Salvatore Giuliano, detto “Turiddu”: la banda, formatasi alla fine della guerra, fra il 1945 e il 1946 fu ingaggiata dall’EVIS, la formazione che lottava per l’indipendenza della Sicilia con azioni di guerriglia… leggi tutto

24 recensioni positive

2024
2024
Trasmesso il 13 giugno 2024 su Rai Movie
Trasmesso il 12 aprile 2024 su Rai Movie
2023
2023
Trasmesso il 18 marzo 2023 su Rai Storia
2022
2022
Trasmesso il 1 dicembre 2022 su Rai Scuola
Trasmesso il 15 novembre 2022 su Rai Movie
2021
2021
locandina
Foto

Recensione

axe di axe
8 stelle

Questo buon film di Francesco Rosi tratta alcuni eventi intorno la vita e - soprattutto - la morte di Salvatore Giuliano, bandito siciliano che contribuì a fare la turbolenta storia dell'isola nel secondo dopoguerra. Il regista non segue un ordine cronologico; apre la narrazione mostrando il cadavere del bandito rinvenuto all'interno del cortile di una casa di Castelvetrano. Da questo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti
2020
2020

Recensione

Antisistema di Antisistema
10 stelle

Tra le democrazie sorte nel mondo occidentale dopo la fine della seconda guerra mondiale, quella italiana è particolarmente interessante nel suo genere, perchè sin dalla sua nascita nasconde una marea di segreti e mezze verità che anche a distanza di decenni è impossibile venirne a capo. La caduta del fascismo avrebbe dovuto fare da cesura netta su certe pratiche…

leggi tutto

Recensione

vermeverde di vermeverde
10 stelle

È un film del 1962, sceneggiato dal regista con E. Provenzale, F. Solinas, S. Cecchi D’Amico ed incentrato sulle tragiche vicende della banda di Salvatore Giuliano, detto “Turiddu”: la banda, formatasi alla fine della guerra, fra il 1945 e il 1946 fu ingaggiata dall’EVIS, la formazione che lottava per l’indipendenza della Sicilia con azioni di guerriglia…

leggi tutto
Recensione
Utile per 16 utenti
2019
2019
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
Trasmesso il 2 febbraio 2019 su Rai Storia
2018
2018
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
2017
2017
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Trasmesso il 30 aprile 2017 su Rai Storia
2016
2016

Recensione

jonas di jonas
8 stelle

Comincia con un cadavere disteso in un cortile, mentre i poliziotti verbalizzano e i giornalisti prendono appunti (notando le prime incongruenze); segue un lungo andirivieni fra gli anni del dopoguerra, dai tumulti dei separatisti siciliani alla strage di Portella della Ginestra e all’eliminazione di personaggi ormai diventati troppo scomodi; finisce con una piccola appendice nel 1960 e…

leggi tutto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito