Espandi menu
cerca
Super Eruption

Regia di Matt Codd vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Maciknight

Maciknight

Iscritto dal 29 ottobre 2014 Vai al suo profilo
  • Seguaci 16
  • Post 1
  • Recensioni 624
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Super Eruption

di Maciknight
3 stelle

Non si capisce il perché, se non per biechi motivi commerciali, alcuni produttori americani continuino ad impelagarsi con questo genere di film, che sembrano schizoidi. Il basso budget pare sia la costante per tutti, pur affrontando temi “scottanti” (è proprio il caso di dirlo, considerando che si immaginano che il parco dello Yellowstone, uno dei più grandi vulcani ipogei della terra, erutti ala grande), ed allora cercano di sopperirvi con qualche valore aggiunto poco dispendioso, come le idee. Peccato che anche quando ne trovino alcune valide poi vengono guastate da qualche carenza imperdonabile che rende il film inguardabile per eccessiva stoltezza della sceneggiatura. In questo caso le incongruenze sono talmente grossolane che anche un bambino della scuola dell’infanzia se ne accorgerebbe. Come il fatto che durante le emissione gassose di superfice e poi le eruzioni gli acidi rendono l’aria irrespirabile e generalmente si muore, capisco che gli americani siano abituati ai supereroi ma in un film che si pretenderebbe normale gli aspetti biologici andrebbero rispettati, e non basta certo coprirsi le narici con il colletto della camicia per salvare la pelle. Così come in una foresta in fiamme a 360 gradi generalmente è difficile che ci siano sentieri da percorrere quasi sgombri da fiamme e fumo e che si possano percorrere tanto agevolmente come nel filmetto. Che poi la lava si sposti a velocità superiori a quelle di un fuoristrada è un fenomeno fisico che solo in questo film si sono permessi di rendere pubblico ... Sorvoliamo poi sul fatto che in tutto lo Yellowstone, il più antico parco naturale del mondo ed il più grande degli USA, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, pare ci siano solo tre ranger a controllarlo ed una mezza dozzina di turisti in visita, ma sarà stata bassa stagione … Poi per salvare il mondo, uno dei tre ranger con una scienziata vulcanologa devono scendere nelle viscere del vulcano dopo improbabili evoluzioni aeree (la visibilità avrebbe dovuto essere a zero, ma loro riescono addirittura a paracadutarsi, sull'unica radura rimasta intatta, apposta per loro) dove l’elevata temperatura dovrebbe sciogliere qualsiasi essere umano in pochi istanti. Questo eroico sacrificio deve essere affrontato perché gli autori non hanno tenuto in nessun conto tutte le istituzioni che negli USA si dovrebbero occupare di questi fenomeni, soprattutto quando minacciano la sicurezza dell’intera popolazione, non solo USA ma mondiale. Le Forze Armate dispongono di sistemi d’arma talmente evoluti tecnologicamente che con un missile o un drone avrebbero potuto eseguire la missione senza neppure dover avvicinarsi (mai sentito parlare di satelliti?) Pur non essendo un fan della tecnologia, ritengo comunque che sia irrispettoso verso il pubblico propinare queste versioni narrative così avulse dalla realtà dei fatti, solo per intrattenere il pubblico con del cazzeggio pretestuosamente pseudoscientifico. Stendiamo poi un velo pietoso sul finalino da telenovelas, con il parco in splendida forma dopo pochi mesi, quando avrebbe dovuto essere quasi interamente bruciato. Roba che solo gli americani possono bersi e non dovrebbero neppure programmarli in Europa questi film demenziali, seppur apparentemente dignitosi (nel senso che c’è di peggio in circolazione), a meno che si sia abbracciata la tattica dell’istupidimento di massa, ma almeno vorrei dichiararmi dissenziente.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati