Espandi menu
cerca
Thirst

Regia di Chan-wook Park vedi scheda film

Recensioni

L'autore

alan smithee

alan smithee

Iscritto dal 6 maggio 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 295
  • Post 205
  • Recensioni 5784
  • Playlist 21
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Thirst

di alan smithee
8 stelle

Il terrificante (nel senso buono, anzi ottimo del termine) Park Chan Wook - regista della stupefacente trilogia della vendetta (Sympathy for Mr. Vengeance, Old Boy e Lady Vendetta) che pochi anni fa ce lo ha fatto conoscere,amare, e ci ha entusiasmato e creato in noi frementi aspettative sul suo conto -  e’ tornato nel 2009 in concorso a Cannes con questa nuova controversa e disturbante opera;  una nuova variazione sull’ormai abusato genere inerente il vampirismo, trattato pero’ in questo caso con la consueta abilita’ visiva, perfetta confezione, utilizzo ragionato di effetti speciali che stupiscono per la naturalezza e il sottotono con cui il regista vi ricorre, utilizzo di attori davvero significativi e credibilmente inquietanti.

Un prete cattolico sud-coreano, sentendosi inadeguato nel ruolo pastorale un po’ defilato al quale e’ stato destinato, fa richiesta tramite il suo superiore per sottoporsi ad un rischioso esperimento per la creazione di un nuovo vaccino in grado di debellare una pericolosa malattia che colpisce sempre piu’ la popolazione causando morie catastrofiche; tutto cio’ nella consapevolezza dei rischi mortali a cui andra’ incontro.

Poco dopo gli effetti della cura paiono anche su di lui disastrosi, ed il prete in poco tempo muore dissanguato come gli altri volontari, anche se improvvisamente il suo battito cardiaco torna a pulsare: e’ la rinascita, certamente l’inizio di una nuova vita. Divenuto in poco tempo una celebrita’, con la fama del miracolato e del guaritore, il prete viene avvicinato dai casi piu’ disperati nel tentativo che l’evento straordinario possa  ripetersi su altri infelici. Presto  scopriamo che, probabilmente a causa delle trasfusioni a cui e’ stato sottoposto,  il volontario diventato un vampiro, dipendente dal sangue umano altrui, ma immortale se non esposto alla luce solare. Nonostante cio’ l’uomo non perde il senso civico e l’altruismo che lo hanno condotto sulla via pastorale, e riesce ad accontentare i suoi forti impulsi cibandosi del sangue delle flebo dei pazienti che assiste nell’ospedale in cui fa servizio, senza arrecare particolari danni a cose o persone. Cio’ almeno fino a quando conosce, tramite una eccentrica madre desiderosa di una guarigione per il figlio problematico, la bella figlia di costei, della quale si innamora, rinunciado presto  alla castita’ prevista dal suo ruolo, ed iniziandola su insistenza della donna all’immortalita’.

Questo gesto segnera’ l’inizio di un incubo, dato che la ragazza non accetta di sottostare ai compromessi del religioso e apprezza presto le delizie del sangue fresco e zampillante; per tale conseguenza il prete dovra’ porre fine alla carneficina che ne seguira’ solo con un rimedio definitivo: l’esposizione alla salvifica e purificante luce solare, che li vedra’ annientare rapidamente, stretti insieme nell’ultimo abbraccio.

Girato magnificamente come i tre bei capitoli della celebre trilogia, il film, cupo e sanguinolento, gotico e purulento,  si avvale di un ottimo protagonista, Kang-ho Song, uno tra gli attori piu’ coreani piu’ noti, gia' protagonista in The Host di Bong Joon-ho, di Il Buono, il Matto e il Cattivo di Kim Ji-woon e dello splendido Secret Sunshine di Lee Chang-dong (il gotha della cinematografia sud coreana insomma) e di comprimari che sezionano lo schermo con la forza del solo sguardo. Chissa’ se un giorno avremo la possibilita’ di vedere questo notevole nuovo capitolo dell’interessante percorso del maestro coreano sui nostri schermi ufficiali, o anche questo bel film costituira’ l’ennesimo caso di illustri opere “desaparecide”.
 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati