Espandi menu
cerca

Trama

La vicenda umana e il caso processuale di Aldo Braibanti - partigiano e pensatore, oltre che scrittore e poeta - che venne condannato nel 1968 per plagio (reato istituito dal fascismo, poi cancellato dal codice penale), imputazione dietro cui si celava un’accusa di omosessualità, suscitando nell'Italia dei tempi un ampio e profondo dibattito e un sollevamento degli intellettuali che intervennero a sua difesa.

Commenti (4) vedi tutti

  • Gianni Amelio non delude. Un bel film, da vedere. Lo ritengo un orgoglio italiano del cinema :)

    commento di LemonTree
  • "Il signore delle formiche" ci restituisce un Gianni Amelio ritornato in splendida forma. Un film che ripercorre il "caso" Braibanti, tanto più necessario oggi quanto più ci consta registrare l'emersione impunita di istinti retrogradi vari. Bella la prima parte, ma si fa preferire decisamente la seconda, quella che ritrae il processo alla civiltà.

    commento di Peppe Comune
  • Lo Cascio "“Mi sono fatto schifo per non sapere chi è stato Braibanti, nonostante venga dal teatro e abbia studiato: preparare questo personaggio è stato un tuffo in un'epoca diversa, ma che oggi sappiamo leggere bene”.

    leggi la recensione completa di yume
  • Non fa' mai male vederlo, ma se siamo arrivati ancora oggi, nel 2022, a voler sensibilizzare sull'omosessualità, io due domande me le farei...!

    leggi la recensione completa di imperiormax89
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

obyone di obyone
8 stelle

    Venezia 79. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica. Perché tanto interesse per le formiche chiede il giudice allo scrittore e filosofo durante l'udienza. Perché la conoscenza della loro organizzazione sociale mi ha permesso di comprendere con maggior chiarezza la nostra società. Arrivò ad amare conclusioni Aldo Braibanti dallo studio comparato… leggi tutto

9 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

EightAndHalf di EightAndHalf
6 stelle

Gianni Amelio dentro la scatola Rai Cinema riesce comunque ad applicare con grande coscienza e precisione la sua filosofia registica etica. La storia del caso Braibanti, spezzata in una prima parte (l’innamoramento fra il professore e il giovane Ettore) e in una seconda (il processo e l’attività del giornalista Scribani che difese Braibanti sull’Unità), ricorda le… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

2022
2022

Recensione

yume di yume
8 stelle

Il “caso” Braibanti torna alla memoria collettiva sulla scia del film di Gianni Amelio presente in concorso a Venezia e non premiato con nessuno dei tanti premi della Mostra. Peccato, tutto in quel film andava premiato, dagli attori, un trio all’interno del quale si fa fatica a decidere chi sia più bravo, alla sceneggiatura, fotografia, musica e regia. E non parliamo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti

Recensione

steno79 di steno79
7 stelle

Gianni Amelio è uno dei pochi "maestri" tuttora in attività nel cinema italiano, è un regista e uomo di cultura appassionato e generoso, che però talvolta dovrebbe contenere certe reazioni emotive (ogni riferimento a Fabio Ferzetti non è puramente occasionale), è un grande cinefilo e, fra le tante cose, anche un omosessuale. Nel "Signore delle formiche",…

leggi tutto

Recensione

imperiormax89 di imperiormax89
8 stelle

Direttamente dal 79esimo festival del cinema di Venezia, IL SIGNORE DELLE FORMICHE di Gianni Amelio.   In pieni anni '60 il luminare e professore Aldo Braibanti viene processato per reato di plagio ai danni di un suo studente. Tale termine ufficiale però è solo un paravento per celare invece la loro colpa di essere omosessuali. Il caso sarà seguito in…

leggi tutto

Recensione

penelope68 di penelope68
8 stelle

Il caso Braibanti è stato una dei fatti più vergognosi della nostra Italia: nel 1968 un professore fu condannato per plagio e per ben 9 anni. Egli era un intellettuale fuori dalle fila ordinarie, che non perse mai la sua dignità né la sua etica . La vicenda prsenta dei flashback con l incontro tra Aldo e Ettore,  un giovane sensibile e appassionato di arte che…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

barabbovich di barabbovich
5 stelle

Nel 1968 il mirmecologo, saggista, poeta e autore di teatro d'avanguardia Aldo Braibanti (Lo Cascio) venne processato e in seguito condannato a nove anni di carcere (ma ne scontò soltanto due per meriti come partigiano) per avere plagiato Ettore (Maltese), un ragazzo di buona e cattolicissima famiglia emiliana. Ennio Scribani (Germano), un giornalista dell'Unità, cerca di capire a…

leggi tutto

Recensione

friedmandriver di friedmandriver
7 stelle

L'ultima fatica filmica di Gianni Amelio, presentata al festival di Venezia, narra le vicende occorse ad Aldo Braibanti, mirmecologo e scrittore, negli anni '60. Portato sul banco degli imputati quale plagiatore di alcuni giovani allievi, Aldo (Luigi Lo Cascio) si vede costretto a fronteggiare accuse che ruotano sempre attorno all'omosessualità, argomento tabù che non viene mai…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

alan smithee di alan smithee
8 stelle

VENEZIA 79 - CONCORSO - AL CINEMA “….Io non sono come loro, ma sono anche come loro” La vicenda giudiziaria in cui fu coinvolto il professore Aldo Braibanti nel 1968, che gli comminò una condanna a nove anni di reclusione, diviene, dietro la guida narrativa limpida e colma di pathos di Gianni Amelio, la storia di una vero e proprio camino della passione. Un calvario…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti

Recensione

diomede917 di diomede917
7 stelle

CIAK MI GIRANO LE CRITICHE DI DIOMEDE917: IL SIGNORE DELLE FORMICHE Gianni Amelio torna a concorrere al Festival di Venezia, dove vinse un Leone d’Oro con il suo Così Ridevano che tanto piacque al Presidente di Giuria Ettore Scola, con un biopic di un personaggio e soprattutto di un caso che fece scalpore all’epoca dei fatti e che solo di recente è ritornato alla…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

port cros di port cros
8 stelle

79ma MOSTRA INTERNAZIONALE D’ARTE CINEMATOGRAFICA DI VENEZIA 2022 – IN CONCORSO   Il processo del 1968 ad Aldo Braibanti per il reato di plagio, dopo la denuncia della famiglia del ragazzo più giovane ma maggiorenne con cui aveva una relazione, è stato incredibilmente l’unico caso di applicazione dell’art. 603 del Codice Penale, che venne dichiarato…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti

Recensione

obyone di obyone
8 stelle

    Venezia 79. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica. Perché tanto interesse per le formiche chiede il giudice allo scrittore e filosofo durante l'udienza. Perché la conoscenza della loro organizzazione sociale mi ha permesso di comprendere con maggior chiarezza la nostra società. Arrivò ad amare conclusioni Aldo Braibanti dallo studio comparato…

leggi tutto

Recensione

EightAndHalf di EightAndHalf
6 stelle

Gianni Amelio dentro la scatola Rai Cinema riesce comunque ad applicare con grande coscienza e precisione la sua filosofia registica etica. La storia del caso Braibanti, spezzata in una prima parte (l’innamoramento fra il professore e il giovane Ettore) e in una seconda (il processo e l’attività del giornalista Scribani che difese Braibanti sull’Unità), ricorda le…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Uscito nelle sale italiane il 5 settembre 2022
2021
2021
Luigi Lo Cascio, Elio Germano
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito